Esteri

Francia, allarme attentato ai magazzini Prinetemps

Magazzini Printemps (Repubblica.it)PARIGI. Allarme attentato nel pieno centro della capitale francese. Questa mattina presso i grandi magazzini ‘Printemps’ sono stati ritrovati cinque candelotti di dinamite senza innesco.

Gli ordigni erano stati posizionati tra il primo ed il secondo piano della galleria commerciale che era molto affollata a causa dello shopping natalizio. La polizia è accorsa sul posto avvertita dall’agenzia ‘France Presse’ che ha ricevuto una segnalazione verso le 10.30.

Il finto attacco è stato rivendicato dal Fronte Rivoluzionario afghano che nella lettera inviata all’agenzia ha scritto: “Noi siamo del Fronte Rivoluzionario Afghano. Abbiamo piazzato diverse bombe nel magazzino Printemps homme Haussmann, una si trova al terzo piano nei bagni dietro la catinella del water, smontate la catinella del water e la troverete (nel primo bagno all’entrata), se non fate intervenire qualcuno prima di mercoledì 17 dicembre esploderanno. Fate arrivare questo messaggio al vostro presidente della Repubblica perché ritiri queste truppe dal nostro Paese (l’Afghanistan) prima di fine febbraio 2009, altrimenti ripasseremo all’azione nei vostri grandi magazzini di capitalista e questa volta senza avvertirvi. Altre due bombe sono piazzate nei bagni delle donne al secondo piano. Vi assicuro che non è uno scherzo quindi avvertite presto le autorità competenti o avrete del sangue sulle mani. F.R.A. Viva l’Afghanistan libero”.

La polizia francese sta indagando sulla veridicità della missiva anche perché, come ha sottolineato anche il Ministro dell’Interno francese Michèle Alliot Marie, nessuno conosceva, almeno fino ad oggi, il Fronte Rivoluzionario Afghano: “Il periodo di fine anno è particolarmente simbolico. Bisogna diffidare delle indicazioni che c’erano nella lettera perché potrebbero orientare gli investigatori verso false piste. Nessun servizio di polizia francese conosce il Fronte rivoluzionario afghano”. Invita alla prudenza anche il presidente francese Nicolas Sarkozy che ha affermato: “Dobbiamo essere molto prudenti. La polizia sta analizzando la natura del materiale ritrovato e delle rivendicazioni. Contro il terrorismo bisogna comunque essere sempre vigili e agire con fermezza: non ci sono alternative”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico