Matese

La Pro Loco di Gallo risponde alle critiche

Gallo MateseGALLO MATESE. Non si è fatta attendere la risposta della presidente della Pro Loco di Gallo Matese, dottoressa Monica Chiodi, alle accuse apparse sulla stampa di scarsa attività della piccola associazione.

È ben chiaro che la Pro Loco è in grado di fare sicuro affidamento solo su fondi propri, quindi certi e spendibili nel corso dell’anno, senza incorrere nel rischio di realizzare manifestazioni a credito, come pare fosse abituata la gestione precedente o come qualche detrattore spererebbe. Anziché paventare l’elezione di un presidente forestiero, l’attento osservatore avrebbe anche dovuto valutare di quanto siano scesi i finanziamenti, propri o reperiti altrove (comprese le sponsorizzazioni), che il Comune ha deciso di trasferire alla Pro Loco nel corso degli ultimi anni; pare che molti di quei fondi, infatti, siano stati gestiti direttamente dall’assessorato al turismo del Comune, senza trasferirli all’associazione. Tuttavia, a tali inutili polemiche la presidente Chiodi ha risposto coi fatti: è stato recentemente pubblicato il provvedimento regionale di approvazione e liquidazione delle iniziative intraprese dalle Pro Loco nell’anno 2008: nell’elenco la dottoressa Chiodi è riuscita a piazzare tra le prime posizioni proprio la piccolissima Gallo Matese, che si è vista premiare il programma e l’impegno da una commissione regionale in modo lusinghiero, ottenendone lauti finanziamenti che crediamo spenderà a breve, pari alla Pro Loco di Caserta e ben superiore ai contributi concessi alle associazioni dei paesi vicini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico