Matese

La crisi del settore automobilistico colpisce la Comind S.r.L

componenti elettricheALIFE. A Ottobre il mercato italiano dell’auto ha fatto registrare un calo pari al 18,89%, dalle 207.049 unità di 12 mesi fa, si è passato alle 167.940 attuali.

I dati forniti dal Ministero dei Trasporti mettono in luce tutte le difficoltà del settore in questo momento particolare della congiuntura economica. Si tratta del dato peggiore da 12 anni a questa parte, La crisi economico finanziaria che ha colpito trasversalmente il mercato automobilistico mondiale è sotto gli occhi di tutti,crisi che da congiunturale è diventata strutturale,agevolata da un quadro finanziario globale denso di incertezze,unito ad una bassissima crescita economica e ad un sistema del credito fragile e restrittivo. Conseguenza di ciò,ha spiegato Fernando De Felice Amministratore Unico della Comind S.r.l. azienda del settore componenti elettriche con sede ad Alife, nell’anno che va a concludersi,abbiamo assistito ad una considerevole decurtazione degli ordinativi, che sono diventati veri e propri annullamenti in concomitanza con il fine anno. In questo scenario non certamente positivo, siamo stati costretti “per la prima volta dopo più di un decennio” a chiedere l’intervento straordinario degli ammortizzatori sociali. Dopo varie assemblee aziendali con i sindacati, si è deciso di iniziare le procedure per la Cassa integrazione ordinaria a partire dal 01/12/2008.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico