Matese

Consegnato il Premio Pace e Diritti Umani

 ALIFE. Evento provinciale. Alife e tutto il Matese scesi in campo per celebrare solennemente il “60° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo”. foto-video

E’ la prima volta che nel Matesesi é riusciti ad organizzare un evento di simileportata che ha visto riunite le massime Istituzionidi tutto il comprensorio matesino e provinciale. La Cerimonia é culminata con la consegna deidue “Premi Speciali Pace e Diritti Umani” alla memoria del 60° anniversario, che sono statiassegnati a due personalità simbolo del Mateseindividuate per l’impegno profusocongrande senso d’umanitàverso ilmondo dell’istituzione scolastica. Si tratta del Presidente del distretto scolastico 21, dottor Angelo Versaci, e della dottoressa Anna Maria Pascale, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo statale di Alife.

 Incaricataaconsegnare le targhe ai due premiati la presidente dell’Unicef Campania dottoressa Margherita Dini Ciacci. Incaricato, invece, di consegnare la targa di ringraziamento alla dottoressa Dini Ciacci per la sua presenza di ospite d’onore,il presidente della Comunità Montana del Matese Fabrizio Pepe,seguito dal sindaco di Alife Roberto Vitelliche haconsegnato il fascio istituzionale di fiori alla Dini Ciacci e alla preside Pascale.La manifestazione si é aperta con il video-canzonesui Diritti umanidella Testimonial ed artista per la Pace Agnese Ginocchio, a seguireil messaggioufficiale della giornata declamato dalla stessa Ginocchio, promotrice dell’evento, afirma del Movimento Internazionale della Pace. Un particolare messaggio di augurio é pervenuto anche dal presidente regionale e provinciale della Lidu (Lega Italiana Diritti Umani), dottor Corrado Caiola. Un lungoparterre di ospiti che non dava tregua alle pause, ognuno che haspiegato in breveil significato della giornata e in che modo sipuòrealizzarela culturadella Pacee la difesa dei Diritti umani.

 A coordinare i lavori della giornatala dottoressa Santina Ginocchio, ispettrice scolastica nonché già autrice di un’importante antologia sui diritti umani,che haintrodotto i lavori e tutti gli ospiti convenuti. Quindi, la celebrazione dei Diritti dell’Uomoé proseguita con il saluto del primo cittadino della Città di AlifeilSindaco avvocato Roberto Vitelli, a seguire l’apprezzato intervento sull’educazione alla Pace del professor Giovanni Mesolella delegato dal Provveditorato agli Studi della Provincia di Caserta, il consigliere provinciale Vincenzo Di Franco, la Presidente dell’Unicef Dini Ciacci, il Vescovo della Diocesi Alife-Caiazzo monsignor Pietro Farina, il dottor Tommaso Morlando del Centro Studi Officina Volturno diCastelVolturno, responsabile regionale dell’Italia dei Valori-Lotta alla criminalità organizzata, accompagnato dal dott. Vincenzo Gatta ex assessore pubblica istruzione di Castel Volturno e Presidente del Movimento “Città Normale”, il dottor Fabrizio Pepe Presidente della Comunità Montana del Matese, il dottor Marco Fusco presidente del Comitato E.D.A. Piedim. Matese, il maresciallo della stazione dei carabinieri di Alife Giovanni Aceto ed il comandante della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese Liliano Liberato, accompagnato dal brigadiere finanziereFrancesco Papa. Altre istituzionipresenti alla manifestazione: il sindaco del comune di Piedimonte Matese, avvocato Vincenzo Cappello, il preside della scuola media “Vitale” di Piedimonte Matese Nicola Ginocchio, il preside dell’Itc “De Franchis” di Piedimonte Matese Dante Bellofiore, il parroco di Alife don Domenico La Cerra, il parroco uscente di Alife don Pasquale Bisceglia, il dottor Emilio Iannotta dell’Idv di Piedimonte Matese, il dottor Raffaele Raimondo, presidente dell’associazionestorica “Cocevest” diGrazzanise.

 L’evento é statopatrocinato da:Provincia di Caserta, Ufficio scolastico Regionale provincia di Caserta, Comunità Montana del Matese, Comitato EDA Piedimonte Matese, Città di Alife, Diocesi Alife-Caiazzo, Città di Piedimonte Matese.

Alife e tutto il Matese, dunque, sisono trasformati in capitale e provincia di Pace. Fortemente commossi il dottor Versaci e la dottoressa Pascale peril premio ricevuto, che – ha ricordato l’Ambasciatrice di Pace Agnese Ginocchio – possiede untitolo Internazionale.Un forte applausosi é sprigionatoda tutto il corpo docente, dagli allievi dell’Istituto comprensivo di Alife e da tutti gli ospiti presenti alla manifestazione alla consegna del Premio.

Il sindacodi Alife Vitelli, il Presidente della Comunità Montana del Matese Pepe, il Vescovo di Alife-Caiazzo Farina ed altre istituzioni,hanno manifestato vive congratulazioniverso Ginocchio perl’impegnonel mettere insieme tante realtà territoriali e provinciali convenute per celebrare insieme un evento che sicuramente sarà unico e irripetibile. Sono stati fissati anchei “pilastri” e a breve inizieranno i lavori di preparazione affinché la “Comunità Montana del Matese” possa ricevere molto  prestoil prestigioso titolo di “Comunità Montana per la Pace”. Così hasottolineato Marco Fusco del Comitato Eda.La partescenografica della manifestazione che ha fatto da sfondo all’intera manifestazione(Colomba bianca della Pace che solleva in alto l’Arcobaleno), é stata curata daldocente di Artistica della scuola media di Alife Giancarlo Offreda, già ‘Artista per la Pace’, altri lavori esposti sul tema della Pace e dei Diritti Umani, sono invecestati realizzati dagli allievi e docenti dell’Istituto Comprensivo elementare e media.

Un particolare ringraziamento ai docenti della funzioni strumentali aree 2 e 3: De Angelis Patrizia, Macchia V.P, Manasseri Rosalia e Mizzoni Ersilia ed inoltrealla docente Anna Di Muccio, per il coordinamento dell’intera manifestazione scolastica. Al termine é stato offerto agli ospiti un gradito buffet di prodotti tipici locali del Matese.

foto manifestazione a cura di Andrea Pioltini

Agnese Ginocchio “Tutti i diritti…”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico