Cesa

Progressioni verticali, Esposito: “Legittimo riconoscimento”

Comune di CesaCESA. In qualità di Rsu e segretario aziendale della Cisl Fp del Comune di Cesa, Amleto Esposito replica ad un comunicato stampa del circolo locale di Alleanza Nazionale apparso su Pupia e su un quotidiano locale …

… in merito alla trasparenza amministrativa, con particolare riferimento alle progressioni verticali. “Non c’è nulla di più trasparente e legittimo”, esclama Esposito, che aggiunge: “Le progressioni verticali rappresentano un istituto contrattuale introdotto dal contratto collettivo nazionale di lavoro delle Regioni e Autonomie Locali del 1999 che prevede lo svolgimento di procedure selettive interne finalizzate al passaggio di dipendenti alla categoria immediatamente superiore”. Esposito sottolinea, quindi, che “non si tratta di un premio o di un automatico avanzamento di carriera” ma di “un legittimo riconoscimento di una professionalità acquisita dopo trent’anni di lavoro”.

Il sindacalista, inoltre, fa presente che “le progressioni verticali sono state attuate in tutti i comuni d’Italia. Fanno parte di un programma di riorganizzazione interna che è iniziato con l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Fiorillo e che continua con quella guidata dal sindaco Vincenzo De Angelis attraverso l’approvazione e la pubblicazione di appositi bandi di selezioni interne per titoli e prova orale, che si concluderà con l’attribuzione della categoria superore che, in termini pratici e di organizzazione, comporterà un aumento di responsabilità di procedimenti amministrativi”.

Insomma, non è stato nominato nessun “generale”. “Si tratta – ribadisce Esposito – del giusto riconoscimento a chi fa ed ha sempre fatto il proprio dovere e che oggi, avendo acquisito dopo tanti anni di lavoro una specifica professionalità e competenza, si vede riconosciuta, attraverso procedure previste dai contratti nazionali, la relativa categoria professionale”.

Esposito conclude: “Il problema degli Lsu e del precariato in generale è un problema serio che va affrontato con provvedimenti del Governo. Se il buongiorno si vede dal mattino…”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico