Cesa

Alla scuola media il Natale è “in diretta” da Betlemme

 CESA. In un viaggio chimerico attraverso gli anni con l’ausilio di un po’ di fantasia si arriva a rivivere la notte della nascita del Bambin Gesù.

Lo spettacolo che i ragazzi della scuola media “Francesco Bagno” hanno preparato per venerdì 19 dicembre, alle 9.30, è una rivisitazioni in chiave moderna della Santa notte di Natale. Immaginando che le tv esistessero già in quel tempo, i ragazzi, in veste di giornalisti, intervisteranno la popolazione di Betlemme per vagliare l’opinione pubblica in merito a un grande censimento imperiale. Ma la notizia che più fa clamore è quella di una coppia di Nazareth che sono in attesa del loro primo figlio e cercano un posto per dormire, purtroppo, però, vengono rifiutati da tutte le strutture alberghiere della piccola città della Giudea. Di conseguenza, i due si rifugiano in una capanna dove viene alla luce il Bambino Gesù. Alla recita di Natale parteciperanno i ragazzi che hanno seguito il laboratorio musicale, guidata dalle professoresse Nadia Caputo e Angela Baldo, e quello artistico, curato dal professor Carlo Zamuner. Maestosa la scenografia, frutto della mano artistica del professor Zamuner, che è stata allestita con l’aiuto del professor Nicola De Michele e diAntonio Milone e Mohamed Habachi, alunni che hanno dato il loro contributo anche in orari extrascolastici. Carlo Zamuner, docente della ‘Bagno’, è un vero e proprio artista. Ha studiato presso la Scuola di pittura a Napoli e ha seguito, per un periodo, l’Accademia delle Belle Arti, moltissime le mostre dei suoi quadri e altrettanti i premi che ha ricevuto. Durante gli anni ha avuto maestri come Stricconi, Chianconi, Adamo nonché Luigi Panarella, che lo hanno reso un artista completo.

Guarda le foto (clicca x ingrandire)

  Nadia Caputo e Carlo Zamuner

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico