Caserta

Premi Coni, consegnate stelle al merito sportivo

Yelena IsinbaevaCASERTA. E’ stato un evento eccezionale quello svoltosi nel salone d’onore del Real Palazzo del Belvedere di San Leucio, gremito di sportivi e rappresentanti di istituzioni, in occasione dellacerimonia di consegna dei Premi Coni, delle Stelle al Merito Sportivo e delle Medaglie al Valore Atletico.

La presenza di due ospiti d’onore del calibro della russa Yelena Isinbaeva, campionessa olimpica di Atene e Pechino nel salto con l’asta e primatista mondiale con 5.05, con il suo allenatore Vitalji Petrov – l’inventore di un altro mito della specialità come Serghei Bubka – peraltro da anni direttore del Centro Mondiale della Iaaf per il salto con l’asta, che ha sede a Formia presso la Scuola Coni dello Sport, ha nobilitato una manifestazione destinata a rimanere negli annali delllo sport casertano.

Una presenza di significativa rilevanza visto che la Isinbaeva è stata dichiarata “atleta dell’anno” per il 2008 ed è sicuramente, dopo i continuiexploit nel superamento di ogni storico record nella spettacolare prova con la misura migliorata ben 24 volte, una delle più grandi campionesse di tutti i tempi.Il fatto che abbia accettato l’invito del mondo sportivo casertano per ritirare il Premio “Reggia d’Oro per il mondo”, rappresenta indubbiamente una soddisfazione, probabilmente irripetibile, per gli organizzatori della manifestazione, mai così ricca di grandi protagonisti. “Quest’anno – sottolinea il presidente del Comitato Provinciale Coni Michele De Simone, regista della kermesse – la Isinbaeva ha presenziato solo a due eventi, dopo aver vinto le Olimpiadi a Pechino, e cioè la festa a Montecarlo in cui è stata dichiarata atleta dell’anno, e, appunto, la nostra premiazione a Caserta. E’ stato un onore averla tra noi, soprattutto apprezzando la semplicità e la genuinità di una campionessa nota in tutto il mondo, una vera icona non solo per l’atletica leggera, ma per tutto l’olimpismo”.

All’appuntamento di San Leucio sono intervenuti il presidente della Provincia Sandro de Franciscis,il prefetto Ezio Monaco con il vicario Franco Provolo, il dirigente dell’Assessorato allo Sport della Regione Campania Franco Scaringia, l’assessore allo sport del Comune di Caserta Ferdinando Piscitelli, gli onorevoli Domenico Zinzi e Rosa Suppa, gli assessori allo sport di Capua Guido Taglialatela e di Aversa Aniello De Cristofaro, Gennaro De Falco componente Giunta Coni Campania in rappresentanza del presidente Ugatti, e tanti altri esponenti delle istituzioni civili, militari e sportive, che hanno proceduto alla consegna dei premi agli insigniti. Tra l’altro, oltre ai riconoscimenti a benemeriti dirigenti, cui il Coni centrale ha assegnato le Stelle al Merito Sportivo, tra cui quella prestigiosa d’oro al dirigente della pallacanestro e del Coni Antonio Giannoni, ed ai campioni, destinatari delle Medaglie al Valore Atletico, sono statidistribuiti i Premi “Reggia d’Oro” ad alcune società sportive meritevoli e cioè il Tennis Club Capua per i 40 anni di affiliazione (lo ha ritirato il presidente Andrea Aversano Stabile), la Casertana per i cento anni di calcio nel capoluogo (consegnato al vicepresidente Ovidio Gadola), e inoltre alle equipès promosse in serie nazionale superiore in questa stagione, e cioè il Real Marcianise in Lega Pro 1^ di calcio (presente il ds Giovanni Pasquariello), l’Aversa Normanna in Lega Pro 2^ di calcio (rappresentata dal dirigente Alfonso Cecere), la Pallamano Capua in serie A1 (intervenuto il presidente Michele Vittorelli), la Eldo Juve Caserta in Lega A con il presidente Rosario Caputo e il segretario generale Carlo Giannoni.

Particolarmente toccante il momento dedicato a ricordo delle quattro “stelle” del basket scomparse nel tragico incidente con altrettante significative attestazioni deliberate dal Coni di Caserta, e cioè l’assegnazione del Premio “Famiglia Sportiva dell’Anno” alla famiglia Mercaldo in ricordo di Gigi e Paolo (a ritritarlo la moglie e mamma Tenera Greco con i figli Chiara, Luca e Stefano), mentre il Premio “Egidio Amato” è stato consegnato da Marcellino Amato e dal piccolo Egidio, in memoria della indimenticabile dirigente del minibasket Emanuela Gallicola, al marito Mario Pavone ed alla figlia Giorgia Gallicola, infine la targa per l’allenatore più promettente alla memoria di Gianluca Noia è stata ritirata dai genitori del tecnico delle giovanili della Eldo.

Gli altri riconoscimenti speciali sono andati al presidente dell’Accademia Italiana di Scherma Saverio Crisci originario di San Felice a Cancello (premio “Donato Messore” consegnato dal figlio ing. Alfredo);all’allenatore dell’Excelsior Boxe Marcianise, fucina di campioni, Domenico Brillantino (premio “Michele Accinni” consegnato dal figlio avvocato Enrico); al generale Antonio De Vita, comandante del Rav Capua per l’impegno nei confronti dei giovani e dello sport, consegnato al suo vice Generale Alfonso Barbato; al coordinatore di educazione fisica all’Ufficio Scolastico Provinciale Paolo Santulli per il lungo periodo di responsabilità nell’incarico (1987/2008); all’arbitro internazionale di tennis Giuseppe De Pasquale;il Premio dell’Associazione Bluduemila per gli sport nautici è stato consegnato dal presidentre avvocato Marco Del Gaiso a Guido d’Errico, giovanissimo componente del team azzurro di vela classe Optimist; il Premio del Panathlon Club Caserta, presieduto dal prof. Geppino Bonacci,per l’integrazione sportiva è andato al maestro di scherma già componente della nazionale cubana Wilfredo Loyola; il Premio dell’Unione Veterani dello Sport è stato consegnato da Santino Bernieri a Rita Troncone campionessa italiana di tiro con l’arco categoria master; infine il Premio “Una vita per lo Sport”, messo in palio dall’Unione Stampa Sportiva Italiana, di cui è fiduciario Lucio Bernardo,è andato al giornalista sportivo Carlo Desgro.

Grandi applausi anche ai top atleti della stagione in corso e cioè Luca Di Benedetto campione europeo juniores di tiro con l’arco, argento ai mondiali; Lucio Maurino, bronzo ai mondiali kata; Giancarlo Tazza, campione mondiale universitario di tiro a volo specialità skeet; Giuseppe Ciccarelli, campione italiano di tiro a volo, specialità fossa; Vittorio Jahin Parrinello, campione italiano e olimpionico di pugilato; Francesco Rossano, campione italiano di pugilato; Chiara Roiati, campionessa italiana nel bowling doppio misto. Complimenti infine per la stella al merito sportivo a numerosi dirigenti insigniti e cioè con l’argento a Gigi Campofreda (scherma), Enzo D’Anna (calcio), Gigi Lamberti (basket); con il bronzo a Maria Antoniertta Antonucci (sport invernali), Andrea Della Peruta (ciclismo), Filippo Ferrucci (tennis), Marco Lugni (baseball), Oreste Manzella (calcio), Walter Puoti (equitazione), Giuseppe Rinaldi (arbitri calcio), Oberdan Vicario (basket), Vincenzo Vozza (scherma).

Suggello conclusivo la consegna ad opera del Prefetto Ezio Monaco dei Premi Coni-Reggia d’Oro per il Mondo a Vitalji Petrov ed Yelena Isinbaeva, cui sono andate anche le splendide produzioni, messe a disposizionedall’industriale Gustavo De Negri, realizzate in esclusiva sui vecchi telai del Palazzo del Belvedere dalla Za.Ma. Ha fatto seguito, dopo la visita agli ambienti storici guidata dal direttore del sito Agostino Tenga, nel salone di Re Ferdinando, un signorile brindisi natalizio allestito dal ristorante Le Colonne sotto la sapiente guida della chef Rosanna Marziale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico