Caserta

Falco (Verdi): “Crisi amministrativa o crisi politica?”

Enzo FalcoCASERTA. “Le dimissioni del sindaco Petteruti pongono per l’ennesima volta il problema di una svolta nei rapporti tra partiti, consiglieri e Sindaci/Presidenti”.

Ad affermalo il presidente provinciale dei Verdi, Enzo Falco. “La nascita del Pd – continua Falco – doveva portare maggiore omogeneità e stabilità. Ricordiamo ancora l’accusa di destabilizzazione ai piccoli partiti. Il risultato finale è sotto gli occhi di tutti. Sembra di assistere ad ‘una guerra per bande’, e non si vuole, qui, dare alcun giudizio di merito su ciascuna delle bande. E’ il ‘male oscuro’ della politica; è l’impoverimento morale e culturale di cui ha parlato il Capo dello Stato; è la partitocrazia senza partiti. Chi può dirimere le guerre interne? Chi può dare nuovo slancio all’azione politico-amministrativa in Provincia e al Comune? Lo avevo chiesto a Enzo Iodice, neo eletto segretario provinciale del Pd, prima e dopo questa estate. Non lo ha fatto o forse non c’è riuscito. Dobbiamo dunque rassegnarci al destino ‘cinico e baro’ del declino? Aspettare altri risultati come l’Abruzzo? Dobbiamo rassegnarci ad una lenta agonia senza che ci sia un sussulto d’orgoglio? Senza tentare di mettere al centro dell’agire politico l’impegno assunto con i cittadini che hanno votato il centrosinistra per determinare una svolta? Credo che chiunque abbia un po’ d’amor proprio non possa lasciar prendere il sopravvento alla rassegnazione. Se non lo ha fatto il Pd, forse è possibile che lo facciano proprio quei tanto vituperati piccoli partiti che sono stati decisivi a far vincere De Franciscis e Petteruti, decisivi a far vincere il Pd (mettendo già allora d’accordo Ds e Margherita). Bisogna costringere il Pd a discutere alla luce del sole; bisogna costringere il Pd a parlare dei problemi veri del nostro territorio. Bisogna aprire una nuova stagione di partecipazione democratica, riscrivere le regole della politica e ridare autorevolezza ai partiti. Solo così si superano le guerre e le bande. Aiuteremmo lo stesso Pd, – conclude Falco – aiuteremmo la politica ad interessarsi di nuovo del bene comune e non degli interessi di parte, aiuteremmo i cittadini a capire di più. A maggior ragione dopo le tristi vicende di Pescara, Basilicata e soprattutto quelle drammatiche di stamattina di Napoli. Prima che sia troppo tardi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico