Caserta

Acms, Magliocca: “Contributi anche per tratte non servite”

Giorgio MaglioccaCASERTA. “La Provincia di Caserta eroga contributi all’Acms per tratte viarie non servite”. Il capogruppo di An in consiglio provinciale, Giorgio Magliocca, presenta un esposto alla Prefettura di Caserta ed un’interrogazione al Presidente Sandro De Franciscis.

“Ai sensi della legge regionale numero 3 del 2000 – spiega l’esponente del partito di Gianfranco Fini – le province della regione Campania erogano alle varie aziende di trasporto un contributo che è rapportato alle tratte viarie realmente servite dalle stesse. Per quanto riguarda l’Acms, ai sensi di un contratto di servizio firmato nel 2003, a tale azienda sono stati assegnati 7.726.711 Km l’anno della Provincia di Caserta, di cui 7.456.235 ammessi a contributo per un importo di euro 14.916.841,27 all’anno. A causa, però, della grave situazione in cui si trova l’Acms vengono erogate tratte viarie che al massimo sono pari al 40% di quelle assegnate con contratto di servizio del 2003. L’azienda, pertanto, dovrebbe percepire un contributo pari al 40% di quello fissato in 14.916.841,27 con il predetto contratto di servizio. Nella realtà, invece, succede il contrario. L’Acms dichiara chilometri maggiori rispetto a quelli effettivamente percorsi facendosi elargire dall’amministrazione provinciale di Caserta, che ingiustificatamente omette i controlli, un contributo maggiore rispetto a quello che realmente dovrebbe ricevere. Il tutto – conclude Magliocca – con grave danno non solo nei confronti dello Stato, ma anche nei confronti dei cittadini della nostra provincia che quotidianamente devono far fronte ai continui disservizi dell’azienda”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico