Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Spettacolo teatrale al “Parco della Legalità”

AgrorinasceCASAL DI PRINCIPE. Sabato sera, presso il Parco della Legalità di Casal di Principe, si è tenuta la prima manifestazione teatrale con lo spettacolo proposto della locale compagnia “La Canonica” intitolato “I fatti d’o vico”, spettacolo di musica e poesia napoletana ideato da Concetta e Augusto Fontana.

Il Parco della Legalità di Casal di Principe è il progetto di recupero ad uso sociale di un terreno confiscato a Francesco Schiavone, detto “Sandokan”, promosso dalla società Agrorinasce con la realizzazione di un piccolo teatro-auditorium con 180 posti, aree a verde attrezzato, parcheggio ed un monumento dell’artista Massimo Patroni Griffi, che ha realizzato “l’albero per la legalità”. Lo scorso 31 luglio la struttura è stata inaugurata con la partecipazione del ministro Roberto Maroni, il presidente della giunta regionale Antonio Bassolino, ed il commissario per i beni confiscati alla camorra, dottor Antonio Maruccia.

“Abbiamo voluto a tutti i costi presentare il primo spettacolo teatrale prima di Natale, – dichiara l’amministratore delegato Giovanni Alluccinonostante manchi ancora l’energia elettrica, ed i tempi record per il montaggio delle attrezzature e degli arredi per gli spettacoli”. “Lo scorso 31 luglio – continua Allucci – abbiamo voluto inaugurare la struttura ultimata grazie ai fondi del Ministero dell’Interno con il Pon Sicurezza e del Comune di Casal di Principe con un importante iniziativa istituzionale e la firma di un protocollo d’intesa dedicato a Don Giuseppe Diana sul recupero sociale dei beni confiscati nella Regione Campania”.

Nella stessa occasione il governatore Bassolino promise alla società Agrorinasce ed al Comune di Casal di Principe il finanziamento delle attrezzature e degli arredi per la realizzazione di spettacoli teatrali, mantenendo l’impegno assunto. E proprio grazie alla Regione Campania, con un finanziamento di 120mila euro, Agrorinasce ha potuto acquistare tutto ciò che serviva per realizzare spettacoli teatrali, musicali e per il cineforum.

“Abbiamo presentato – conclude Allucci – la nostra stagione teatrale con sei compagnie teatrali provenienti dai Comuni di Casal di Principe, Casapesenna, San Cipriano d’Aversa, San Marcellino, Villa Di Briano e Villa Literno che abbiamo chiamato ‘Tutti insieme … appassionatamente’ proprio per sottolineare la volontà di essere tutti insieme per far emergere il territorio con passione nelle sue positività”.

Ad esibirsila compagnia di Casal di Principe, nata attorno alla Parrocchia di SS. Spirito di Piazza Villa di don Mario Vaccaro, e costituita da tanti giovani di Casal di Principe. Un’importante occasione per i sindaci soci di Agrorinasce per essere insieme ancora una volta e presentare delle belle realtà associative del territorio.

“Sono orgoglioso – dichiara il sindaco di Casal di Principe Cipriano Cristiano – che durante il mio mandato si sia potuto realizzare un’opera così importante, recuperando peraltro un bene confiscato alla camorra. Ho sempre avuto una passione per il teatro, ho anche recitato per diletto, ma vedere i nostri cittadini recitare in un vero teatro oppure assistervi senza dover andare in altri paesi penso che sia un progresso civile e sociale di enorme rilevanza. Ci tengo a sottolineare che anche il Comune di Casal di Principe ha voluto investire 50.000,00 euro per il teatro, ragione in più per sentirlo anche nostro”.

Presenti la dottoressa Immacolata Fedele, viceprefetto aggiunto e presidente del Consorzio Agrorinasce, i sindaci Cristiano, Giovanni Zara del Comune di Casapesenna, Pasquale Carbone del Comune di San Marcellino, Bartolomeo Abbate del Comune di Santa Maria La Fossa, Enrico Fabozzi del Comune di Villa Literno ed il Commissario di San Cipriano, vice prefetto Giuseppe Marani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico