Campania

Rissa e sparatoria a Mergellina: due feriti gravi

Chalet delle RoseNAPOLI. La scorsa notte, intorno alle 3, un uomo ha fatto irruzione nel gazebo dello “Chalet delle rose”, sul lungomare di Mergellina, a Napoli, esplodendo diversi colpi di pistola.

I proiettili hanno raggiunto due ragazzi: Serena Murolo, di 23 anni, e Vincenzo Di Sebastiano, di 27, ora ricoverati in condizioni gravissime. All’ospedale ‘Loreto Mare’ è arrivato per farsi curare anche Stefano Zinzi, del Rione Sanità, già noto alle forze dell’ordine, ferito durante una rissa, con coltelli e bottiglie rotte, scatenatasi prima della sparatoria. L’uomo è ora piantonato dalla polizia, che sospetta di lui. La ragazza è ricoverata al ‘Cardarelli’: un proiettile si è conficcato all’altezza di una spalla, le ha perforato un polmone, fermandosi a pochi centimetri dal cuore. Mentre Di Sebastiano è in prognosi riservata all’ospedale ‘Loreto Mare’, dove ha subito l’asportazione di un rene e quella parziale del fegato. Entrambi non si conoscevano.

Secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe prima scatenata la rissa all’esterno dello chalet, poi un uomo di 45 anni, col volto coperto da casco, è entrato nel gazebo, ancora affollato nonostante l’orario, ha estratto la pistola dalla tasca del giubbotto di pelle che indossava e l’ha puntata contro alcuni ragazzi seduti a un tavolino. Qualcuno ha cercato di fermarlo ed è per tale motivo, probabilmente, che alcuni colpi deviati hanno centrato i due ragazzi. A quel punto è scoppiato il panico e l’uomo ha iniziato a sparare all’impazzata.

Sparatoria a Mergellina (Sky Tg24 – 13.12.08)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico