Campania

Rifiuti, importante sentenza per proprietari suoli

rifiuti abbandonatiTRECASE (Napoli). Abbandono rifiuti: il proprietario del suolo non può essere chiamato a rispondere della fattispecie di abbandono o di deposito incontrollato di rifiuti.

E’ stata di recente pubblicata la sentenza del tribunale amministrativo regionale della Campania numero 13004/08 con la quale viene stabilito che “in caso di riversamento di rifiuti su un sito da parte di terzi ignoti, il proprietario o comunque il titolare in uso di fatto del terreno non può essere chiamato a rispondere della fattispecie di abbandono o di deposito incontrollato di rifiuti sulla propria area se non viene individuato a suo carico l’elemento soggettivo del dolo o della colpa, per cui lo stesso soggetto non può essere destinatario di ordinanza sindacale si rimozione e rimessione in pristino”.

Questi i fatti: lo scorso luglio il sindaco di Trecase adottava un’ordinanza con la quale ordinava ai proprietari di alcuni suoli, ricadenti all’interno del parco nazionale del Vesuvio, di rimuovere i rifiuti di varia natura, pericolosi e non, procedendo alla bonifica dei siti inquinati. I proprietari delle aree, difesi dall’avvocato Giuseppe Somma, ritenendo di essere del tutto estranei all’illecito contestato ricorrevano al Tar per ottenere l’annullamento dell’ordinanza.

Il Tar, in accoglimento delle tesi difensive formulate dall’avvocato Somma, ha ritenuto che per essere ritenuti responsabili della violazione in questione occorre quantomeno la colpa, escludendo, dunque, qualsiasi forma di responsabilità solidale del proprietario dell’area sulla quale è avvenuto l’illecito abbandono di rifiuti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico