Campania

Regione, Caputo: “Nuove norme per le Asi e fondo per Pmi”

Nicola CaputoNAPOLI. Nella Legge Finanziaria Regionale 2009 si sta discutendo di una norma importantissima per la gestione delle aree da parte dei Consorzi Asi.

Per il vicecapogruppo consiliare del Pd alla Regione Campania, Nicola Caputo, “l’obiettivo è quello di tenere alta l’attenzione sulla problematica delle aree ad uso industriale in Campania, che risultano molto spesso assegnate ma non solo non vengono utilizzate per tali finalità, ma addirittura diventano un pericolo per la salute pubblica in quanto abbandonate e dismesse. E ciò a discapito di imprenditori che invece vorrebbero beneficiare di aree industriali ma che vedono rifiutarsi da parte dei Consorzi Asi le proprie istanze per mancanza di spazi disponibili”.

“L’articolo in Finanziaria Regionale – aggiunge Caputo – in sostanza impone ai Consorzi Asi un monitoraggio per le aree non utilizzate, e un obbligo di procedere, nei limiti legislativi, a una revoca della concessione con riassegnazione a nuovi soggetti. Questo al fine di consolidare ed ampliare la base economica esistente dare un impulso decisivo allo sviluppo delle aree industriali, centrando obiettivi di efficienza ma soprattutto di competitività”.

La parentesi dei distretti industriali in Campania non sempre ha fatto registrare scelte felici in quanto pur essendo stati individuati, molto spesso non risultano realtà che rispecchiano in pieno la geografia economica regionale. Pertanto, si aprirà, secondo la norma in discussione in finanziaria, a un riconoscimento di nuovi distretti industriali soprattutto in settori tecnologicamente avanzati.

“E verso tali settori che interviene – sostiene Caputo – il finanziamento di 5 milioni di euro per la costituzione di un ‘Fondo di garanzia per il sostegno delle Pmi (piccole e medie imprese) tecnologiche campane’”. Il Fondo di garanzia stanziato dalla Regione Campania per il sostegno alle piccole e medie imprese campane operanti nel comparto aerospaziale e delle alte tecnologie, rende possibile avere accesso facilitato al credito per nuove attività industriali di elevato livello tecnologico, con l’intento di favorire una ricaduta occupazionale per gli studenti degli istituti tecnici della Regione e per i laureati delle università della Campania”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico