Napoli Prov.

Hollywood sbarca a Capri

Quentin TarantinoSarà “Australia” di Baz Luhrman ad inaugurare, nella splendida cornice della trecentesca Certosa di San Giacomo, la 13esima edizione del Capri Hollywood-Honda International Film Festival in programma sull’isola azzurra dal 27 dicembre 2008 al 2 gennaio 2009.

Il tradizionale appuntamento con la sfarzosa kermesse cinematografica (ultima del vecchio anno e prima del nuovo) dedicata ai film e ai divi hollywoodiani e prodotta dall’infaticabile Pascal Vicedomini ha scelto, quindi, di aprire festeggiando il ritorno, dietro la macchina da presa, a sette anni dal fantastico “Moulin Rouge”, dell’eccentrico Luhrman. “Australia”, che arriverà sui nostri schermi il prossimo 16 gennaio, è una pellicola epica e romantica ambientata nella terra dei canguri durante la Seconda Guerra Mondiale. I protagonisti di una storia d’amore esemplare e di ampio respiro sono la magnetica Nicole Kidman e il tenebroso Hugh Jackman, perfetti nel rivestire ruoli da australiani doc e nel farci girare in lungo e in largo un continente ancora poco cinematografico e tutto da scoprire.

Altro evento da non perdere è la proiezione, il 31 dicembre, del documentario, co-prodotto dalla Weinstein Company e dalla Bbc, intitolato “The Meercats”. La curiosità principale di un’opera incentrata sulla lotta alla sopravvivenza dei suricati (piccoli carnivori simili alle manguste) risiede nel fatto che la suadente voce narrante appartiene al compianto Paul Newman, convinto animalista e, qui, all’ultima performance della sua inimitabile carriera.

Il 28 tocca, invece, al regista Quentin Tarantino, agli attori Eli Roth e Melanie Laurent, e al produttore Lawrence Bender sbarcare a Capri per mostrare il misterioso “Inglorious Basterds”, atteso lungometraggio del creatore di “Pulp Fiction” e “Kill Bill”.

Nello stesso giorno all’ultraottantenne cineasta statunitense Sydney Lumet, Oscar alla carriera nel 2005 e autore, tra gli altri, di “Quel pomeriggio di un giorno da cani” (1975), “Quinto potere” (1976) e “Onora il padre e la madre” (2007), verrà consegnato un meritatissimo Capri Legend Award per ribadire il valore inestimabile della sua produzione sia passata che recente.

La divina Maryl Streep accompagnerà la proiezione dell’apprezzatissimo “Il dubbio-The Doubt” di John Patrick Stanley, in pole position per le nomination ai prossimi Oscar, mentre l’intenso Forrest Withaker presenterà al pubblico la sua ultima fatica “Hurricane Season” di Tim Story.

In anteprima europea verrà, anche, proiettato il primo episodio della serie tv “Crash” diretto dallo sceneggiatore Bobby Moresco, interpretato da Dennis Hopper e sequel del film di Paul Haggis, vincitore, a sorpresa, dell’Academy Award nel 2006.

Il compositore Luis Bacalov, le pop star di ieri e oggi Paul Young ed Estelle e il partenopeo Massimo Ranieri impreziosiranno, infine, il parterre degli ospiti musicali, mentre una giuria presieduta dal regista britannico Terry Gilliam valuterà il lavoro di giovani autori di corti sul tema “L’altra faccia di Gomorra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico