Napoli Prov.

Caivano, l’Udeur festeggia il suo “decimo Natale”

Abbate e AccursoCAIVANO. I Popolari Udeur di Caivano anche quest’anno, alla presenza di oltre settanta persone accorse in sezione, ha brindato sotto l’insegna del Campanile per il tradizionale scambio di auguri.

Un appuntamento che ogni anno vede il partito di Mastella impegnato in un appuntamento che, oltre a rimarcare il significato religioso del Natale, anticipa i programmi del nuovo anno nell’affrontare i futuri impegni politici. Il segretario cittadino Biagio Abbate ha iniziato il suo intervento ricordando che per lui, come per altri amici, tra cui il consigliere comunale di Cardito Antonio Giangrande, accompagnato dal coordinatore di collegio Andrea Russo, che militano nell’Udeur dal primo giorno, questo rappresenta il decimo Natale targato Campanile.

“In un periodo come quello attuale, – ha detto Abbate – in cui si parla di questione morale, che coinvolge altri partiti, l’Udeur continua a registrare assoluzioni nei suoi confronti ulteriore segno dell’ormai evidente accanimento politico che vi era nei confronti del Campanile. Le continue adesioni che registra il partito sono poi il risultato della fiducia che la gente riscopre in un nuovo modo di fare politica e che ci lascia ben sperare per le elezioni provinciali ed Europee del 7 giugno”.

La consigliera Pina Accurso ha poi ricordato di essere disposta a farsi portavoce di quanti vogliono dare il proprio contributo per migliorare la città di Caivano “ormai alla deriva a causa dell’incapacità del centrodestra”. “Continuerò – ha concluso Accurso – ad esercitare la mia attività di controllo sull’amministrazione, attraverso interrogazioni ed interpellanze, quale compito precipuo di un consigliere di opposizione, ma in ogni caso sono sicura che non mancherà il sostegno di tutto il partito”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico