Aversa

Trasportavano 43 chili di sigarette, arrestati due polacchi

i finanzieri aversani sequestrano le sigarette occultate sotto l'autoAVERSA. Ennesimo fermo operato dai Baschi Verdi del Gruppo di Aversa che continuano a monitorare i mezzi in entrata nel territorio casertano attraverso il casello autostradale di Napoli Nord.

Le fiamme gialle nel corso di alcuni controlli effettuati sull’asse mediano nel tratto Nola-Villa Literno, hanno fermato e sottoposto a controllo una Classe A con targa estera su cui viaggiavano due cittadini di nazionalità polacca.

i finanzieri aversani sequestrano le sigarette occultate sotto l'autoAd insospettire i militari del Pronto Impiego sono state due taniche di gasolio che si trovavano nel bagagliaio del mezzo fermato. I successivi approfonditi controlli hanno permesso di appurare che sotto il pianale del mezzo era stato ricavato un doppio fondo ove è stato rinvenuto l’ingente quantitativo di sigarette di contrabbando. Al fine di caricare un maggior numero di stecche di sigarette è stata apportata una modifica strutturale all’autovettura che ha causato una riduzione della capacità del serbatoio tale da dover costringere i due trasportatori a dover effettuare il viaggio con le taniche di scorta. Le “bionde” trasportate sono le più ricercate e consumate dai fumatori: Chesterfield e Marlboro. I due stranieri, W.S., di 34 anni, e L.L., di 23, sono stati tratti in arresto ed associati alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente.

L’intervento rappresenta un altro colpo inflitto alle organizzazioni criminali che hanno nuovamente dato vita al business delle “bionde”, utilizzando nuove rotte per i loro traffici. E’ sempre crescente l’impegno profuso quotidianamente dalle Fiamme Gialle nei confronti di un fenomeno che per anni ha tristemente rappresentato un’emergenza sociale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico