Aversa

Servigio igiene urbana, Diana: “Ci sarà aumento Tarsu”

Gennaro DianaAVERSA. “All’indomani dell’approvazione della delibera di affidamento esterno a privati del servizio di igiene urbana da parte del Comune di Aversa è bene che i cittadini siano adeguatamente informati degli effetti nefasti e gravosi che ne verranno fuori”.

Lo afferma il coordinatore della segreteria del Pd di Aversa, Gennaro Diana. “Si tratta di una infelice scelta che comporterà in primo luogo una maggiorazione del costo della Tarsu, dal momento che il Comune dando attuazione al Decreto-legge 172 del 2008, uscendo dunque dal Consorzio Unico, è obbligato a trasferire la propria quota di partecipazione, pari al 17%, nella futura società privata passando in questo modo dai precedenti 69 dipendenti operativi nella vecchia gestione consortile a 113 unità lavorative. Questo aumento causerà il catastrofico effetto economico per le casse comunali raggiungendo 1,200.000 euro che si riverseranno sulla Tarsu e quindi a danno dei cittadini aversani. Va poi aggiunto l’altro profilo dell’errore di questa operazione che riguarda il rischio di infiltrazioni camorristiche nella società privata per un settore, quello dei rifiuti, che in un territorio come il nostro è da sempre sotto i tentacoli delle organizzazioni criminali. Non si capisce poi il motivo del ricorso ad una gara europea che per termini e modalità darà operatività al funzionamento della società privata per soli sei mesi, considerato che entro dicembre 2009 è prevista per legge la costituzione della società provinciale. Sono sotto gli occhi di tutti le responsabilità del Governo Berlusconi, di cui Aversa è espressione di primo piano in sede amministrativa e parlamentare, per aver fatto ricorso ad un decreto completamente anticostituzionale lasciando così inalterata la questione dell’emergenza rifiuti in Campania e ad Aversa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico