Aversa

Seduta “contabile” per il Consiglio comunale

Aula consiliare di AversaAVERSA. Sarà una seduta soprattutto di natura contabile quella del consiglio comunale di Aversa, convocata per la mattina di martedì 23 dicembre, dal presidente Nicola Verde.

Tuttavia, spiccano anche argomenti importanti quali le modifiche al regolamento del mercato ortofrutticolo e l’approvazione dello schema di convenzione in vista dell’affidamento del servizio di tesoreria dell’Ente, che avverrà con un’apposita gara. L’occasione potrebbe essere utilizzata dall’assessore alle finanze Pasquale Diomaiuta per annunziare il rispetto, sia pure in extremis, del patto di stabilità, grazie agli ultimi due mesi di “astinenza da spese”. Tra gli argomenti di natura contabile da evidenziare l’approvazione del bilancio consuntivo del 2007, un adempimento che viene in discussione con un ritardo di ben sei mesi, visto che il nulla osta del consiglio doveva essere dato entro lo scorso 30 giugno.

Tutti i punti all’ordine del giorno della prossima seduta sono stati analizzati, proprio nella mattinata di ieri, in occasione della riunione della commissione consiliare Bilancio, presieduta dall’alleanzino Gianmario Mariniello. “Siamo molto soddisfatti, – ha dichiarato quest’ultimo – dato che l’ormai antico orientamento della nostra commissione relativa ai debiti fuori bilancio è stata recepita dall’amministrazione. Grazie anche ad un emendamento approvato nell’ultimo consiglio comunale, in occasione della prossima seduta il comune – cioè i cittadini aversani – pagherà i debiti fuori bilancio di derivazione giudiziale senza dover sopportare gli aggravi di costi derivanti dalle procedure esecutive. Sono risparmi importanti che sottolineano un cambio di passo rispetto al passato ed un auspicio a proseguire sulla stessa strada in futuro”. L’esponente del partito del presidente Gianfranco Fini ha colto l’occasione, inoltre, per ringraziare “i componenti della Commissione ad aver spinto in tale direzione e l’assessore alle finanze Diomaiuta che ha sempre appoggiato questa nostra richiesta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico