Aversa

Pd, Diana traccia il primo bilancio del partito

Gennaro DianaAVERSA. Il Partito Democratico di Aversa esprime piena soddisfazione per quanto fatto finora dal momento della sua nascita.

Il coordinatore sella segreteria cittadina del Pd, Gennaro Diana, commenta: “Anche se l’avvio non è stato facile e pur avendo operato in appena sei mesi, posso affermare che a fine anno il bilancio dell’attività politica del circolo è più che positivo. Noi democratici normanni abbiamo da subito colto il senso delle preoccupazioni e dei timori dei cittadini, sensibilizzandoli su questioni importanti come l’igiene urbana e i roghi di rifiuti tossici.

I fatti ci hanno dato ragione, soprattutto perché c’è stata spesso molta disinformazione tra la gente e non si può far finta che il ruolo dell’amministrazione comunale sia stato totalmente deficitario e inadeguato, come è avvenuto appunto con la recente delibera di affidamento del servizio di igiene urbana ad un privato esterno causando un aumento della Tarsu. Né tantomeno c’è stata chiarezza sulle questioni urbanistiche, considerando che persistono i tentacoli da parte di questa maggioranza sull’apertura di nuovi centri commerciali all’insegna della massima speculazione edilizia.

Aversa non può subire ulteriori cementificazioni sia per la semplice ragione che esistono già quattro ipermercati a ridosso della città sia soprattutto perché bisogna piuttosto pensare a salvaguardare e recuperare le poche aree verdi rimaste (ex Texas, Cappuccini, Parco Pozzi) ed individuare ampi spazi da destinare a parcheggi in vista anche delle future stazioni dell’Alifana.

L’invito all’amministrazione Ciaramella va anche nella rivisitazione del piano traffico, specie in zone molto intasate della città, come l’area sud, sottolineando il grave errore di aver escluso categorie importanti dei commercianti dalla discussione che ha portato alla scelta dell’isola pedonale di via Roma e riflettendo contestualmente sulla realizzazione di un piano di commercio funzionale e di un adeguato piano di videosorveglianza che metta i negozianti e gli esercenti nelle condizioni di operare con tranquillità.

Purtroppo negli ultimi mesi si è perso troppo tempo a parlare di giunte tecniche e politiche, lasciando la città in uno stato di degrado assoluto a danno dei cittadini, i quali chiedono la vivibilità dovuta. Il Pd sa di avere avanti una strada tutta in salita e proprio per queste ragioni è forte la consapevolezza che bisogna lavorare duramente e costantemente per cogliere le esigenze e le aspettative dei cittadini. Intendiamo farlo sinergicamente con tutte le altre forze di centrosinistra da Rifondazione e Comunisti Italiani all’Italia dei Valori e le forze di centro e coloro che si richiamano ad un diverso modo di intendere la politica per restituire ad Aversa una guida amministrativa valida ed alternativa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico