Aversa

I calciatori normanni incontrano i pazienti del Moscati

Aversa NormannaAVERSA. Dopo la ‘Scuola Amica dei Granata’ e la partecipazione a ‘Uniti per la Vita’, manifestazione in sostegno a Telethon, un’altra interessante iniziativa di carattere sociale dell’Aversa Normanna.

Il giorno 22 dicembre, alle ore 18, giocatori e dirigenti della società granata si recheranno in visita all’ospedale ‘Moscati’ di Aversa, dove incontreranno i degenti, il personale medico e paramedico del nosocomio normanno. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Bcc – Banca di Credito Cooperativo di Aversa, ed il presidio ospedaliero “San Giuseppe Moscati” di Aversa.

“Ringrazio i responsabili dell’Asl Ce2 e del ‘Moscati’ – afferma il presidente Giovanni Spezzaferriper l’opportunità che ci danno di offrire un momento di gioia in particolare ai bambini e le bambine sofferenti ed alle loro famiglie, per fargli affrontare in modo più lieto la malattia che li costringe a trascorrere lontano dagli affetti familiari il clima di festa del Santo Natale. La nostra società è sempre stata sensibile ad iniziative di natura sociale, patrocinando vari eventi di solidarietà con l’obiettivo di creare un momento di gioia a chi è più sfortunato di noi”.

L’incontro costituirà un significativo momento carico di letizia, che vedrà un reciproco quanto prezioso scambio di doni: gioia e felicità per i piccoli e giovani ammalati, che riceveranno direttamente dai giocatori gadget della squadra in dono, e tante emozioni per giocatori e dirigenti.

Il direttore generale dell’Asl Ce2, dottoressa Antonietta Costantini, a proposito dell’iniziativa ha affermato: “Questa squadra così amata nel nostro territorio, con la sua presenza in ospedale nei giorni del Natale, ha già ottenuto un risultato molto speciale, quello di presentare lo sport come portatore dei veri e fondamentali valori dell’amicizia e della solidarietà”.

Un particolare ringraziamento giunge all’Aversa Normanna anche dal direttore sanitario del Moscati, dottor Giuseppe Tatavitto: “Questo incontro è un ulteriore segnale della continua e progressiva integrazione del Presidio Ospedaliero con il territorio normanno, e sicuramente non sarà né la prima né l’ultima manifestazione per lenire i problemi dei piccoli ricoverati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico