Aversa

Guthrie Goven e Ciro Manna live al “Metrò”

Guthrie GovenAVERSA. Questa sera, con inizio alle ore 22, si terrà, presso il Metrò Resort in Viale Kennedy Aversa, il concerto della Guthrie Goven Band.

Ad arricchire l’evento parteciperà come Special Guest Star della serata il virtuoso Dave Kilminster (chitarrista e voce nei tours di Roger Waters dei Pink Floyd, dei leggendari Carl Palmer e Keith Emerson ecc…) e la stella emergente della chitarra italiana: l’aversano Ciro Manna (nella foto in basso).

Guthrie è nato il 27 Dicembre 1971 ed è cresciuto a Chelmsford, nell’ Essex, in Inghilterra, in una famiglia dove le chitarre abbondavano, circondato da ispirazioni musicali come il primo Elvis, Chuck Berry, Jimi Hendrix, la Sensational Alex Harvey Band, i Beatles e gli Stones assieme a musicisti jazz c ome Wes Montgomery e Charlie Christian.

Ciro MannaAll’età di quattordici anni scopre Frank Zappa (l’album Them or Us) ed espande la sua conoscenza di chitarristi passando da Yngwie Malmsteen a chitarristi fusion come John Scofield e Mike Stern oltre a musicisti come John Coltrane e Bela Fleck. Durante i suoi studi d’inglese a Oxford, invia un nastro a Mike Varney (della Shrapnel Records), e quando riceve una risposta da Varney stesso che elogia il suo playing decide di prendere un anno di pausa dai suoi studi per scrivere e registrare musica.

In seguito invia un nastro a Mark Varney (Legato Records) che lo include nella serie di CD Guitar on the Edge. Sia Mike che Mark vogliono fare un contratto a Guthrie, quando si rendono conto del suo immenso talento, ma Govan è riluttante e decide di continuare a lavorare per forgiare uno stile unico di musica strumentale per chitarra.

Nel 1993 vince il concorso “Chitarrista dell’anno” sulla rivista Guitarist (vinto precedentemente da Dave Kilminster della band di Roger Waters), davanti a centinaia di talenti emergenti ed inizia il suo cammino sulla strada del successo.
In seguito inizia a lavorare come trascrittore per la rivista Guitar Techniques e viene contattato da scuole interessate ad assumerlo come insegnante; il Guitar Institute Acton, l’ACM Guildford e il BIMM Brighton, dove continua ad insegnare. Durante questo periodo il batterista Pete Riley (già con Republic e Keith Emerson) sente Guthrie e lo contatta, interessato ad unire le loro forze musicali ed iniziando a fare jam assieme a Seth Govan al basso.
Mentre insegna all’ACM Guthrie incontra il batterista Mike Sturgis, il quale sta lavorando come sessionman per l’album Aura degli Asia, disco costellato di musicisti quali Tony Levin al basso, Vinnie Colaiuta e Simon Phillips alla batteria e Steve Howe e Elliot Randall alle chitarre.

Mike sa che gli Asia stanno cercando un chitarrista versatile e gli raccomanda Guthrie. Guthrie va così in giro per il mondo a suonare con gli Asia diventando il chitarrista più duraturo nella storia della band.

Nel 2006 Geoff Downes, tastierista degli Asia decide di riformare gli Asia originali per un reunion tour che segna il venticinquesimo anniversario del loro primo album. E’ a questo punto che Govan e gli altri due membri rimasti fuori dalla band, John Payne e Jay Schellen, insieme al loro nuovo tastierista, Ryo Okumoto degli Spock’s Beard formano i GPS, che debuttano con un album e vanno in tour nel Regno Unito nel Settembre e nell’Ottobre del 2006.

Guthrie suona anche con i Fellowship, un quintetto jazz fusion che suona regolarmente al Bassement Club di Chelmsford, nell’Essex da ben 6 anni. Inoltre Govan è stato ultimamente impegnato col gruppo dance Young Punx, suonando di tutto, sul loro album di debutto e più recentemente suonando live alle loro performance in Giappone davanti a 24.000 persone in una Yokahama Arena strapiena.

Il principale obiettivo di Guthrie è ed è sempre stata la sua carriera solista, ed Erotic Cakes rappresenta il primo contesto in cui il suo talento multiforme è stato in grado di attingere a tutte le sue influenze, producendo qualcosa che rappresenta veramente la sua unica identità musicale.

L’album è il suo biglietto da visita per attirare l’attenzione del mondo chitarristico, ed allo stesso tempo è un gioiello per l’ascolto e per l’ispirazione, con uno squisito playing e strabilianti capacità compositive che diventeranno senza ombra di dubbio il nuovo punto di riferimento della musica per chitarra.

Allo stesso modo Seth Govan e Pete Riley hanno alzato il livello dell’album con il loro virtuosismo al basso e alla batteria, con performance davvero fantastiche, e ciò che distingue questo album dal resto è la musicalità delle composizioni e della produzione.

Erotic Cakes, un debutto lungamente atteso, è per Guthrie un nuovo passo verso il prossimo capitolo del suo viaggio musicale. Buon ascolto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico