Aversa

Grande commozione per esordio dell’associazione “Antonio Balsamo”

Antonio BalsamoAVERSA. Sala gremitissima, grandi ospiti, pubblico attento e tanta commozione alla presentazione della Associazione Musicisti Aversani“Antonio Balsamo” svoltasi domenica sera all’ex Macello.

E nell’occasione il sindaco di Aversa Domenico Ciaramella si è impegnato a dedicare una strada cittadina al celebrato e geniale musicista normanno Antonio Balsamo di cui quest’anno ricorre il decimo anno dalla prematura scomparsa.

Introdotta dal noto presentatore Pino Guerrera, coadiuvato dal giornalista Mario Francese (che è tra i principali animatori della neonata associazione), la manifestazione ha visto i qualificati e commossi interventi della dottoressa Tilde Punzo, della direzione del Conservatorio napoletano di San Pietro a Majella; di Erika Balsamo, neo-presidente dell’A.M.A. “Antonio Balsamo”; di Gaetano D’Aponte, presidente della Associazione Musicale Onlus “Bianca D’Aponte; di Giuseppe Lettieri, direttore del periodico “Nero su Bianco”; dell’assessore alla Cultura e vicesindaco di Aversa Nicola De Chiara e del già menzionato primo cittadino normanno.

Toccante la lettura di alcuni dei tanti messaggi inviati dagli assenti per forza maggiore (molti dei quali bloccati dalla neve o dal virus dell’influenza) ed in particolare quelli del Direttore del Conservatorio di Napoli Patrizio Marrone, del fondatore del Premio nazionale “Tonino Balsamo” di Campobasso, Leo Quartieri; del regista teatrale Mario Ciervo, del chitarrista jazz Antonio Onorato e del pianista e direttore d’orchestra Gerardo Di Lella.

Nell’occasione, oltre alla proiezioni di alcuni filmati inerenti la biografia e le esibizioni del Maestro Balsamo, è stata sancita la partnership tra l’Associazione “Antonio Balsamo” e l’Associazione “Bianca D’Aponte”.

Gli animatori dell’Associazione Musicisti Aversani “Antonio Balsamo” (la cui direzione artistica è stata affidata al Maestro Enzo Anoldo) hanno tenuto particolarmente a sottolineare che il loro sodalizio nasce per unire e non per dividere le “eccellenze” musicali di Aversa e dell’Agro volte alla valorizzazione, alla divulgazione, all’ “accesso” ed alla didattica della Musica sia suonata che ascoltata e senza distinzioni di genere,.

Ed in tal senso lo stesso sodalizio ha annunciato la contemporanea nascita di un network di associazioni e singoli appassionati di musica ed arte in genere denominato “Artisterie Riunite” che dovrà occuparsi esclusivamente del management e della produzione di progetti e spettacoli musicali ed artistici in genere, individuando le risorse economico-finanziarie e le sinergie-partnership con sponsor ed enti pubblici e privati.

Iniziativa, quest’ultima, che è stata salutata con grande favore dal sindaco di Aversa Ciaramella nel suo intervento di chiusura della manifestazione “poiché – ha sottolineato il primo cittadino – è questa la strada maestra che l’associazionismo deve intraprendere per giungere ad un’ ottima qualità del prodotto culturale cittadino che comporti, allo stesso tempo, significative e positive ricadute sul turismo e l’economia locale. Se così sarà – ha concluso Ciaramella – posso fin d’ora assicurare che la disponibilità di questa Amministrazione sarà davvero illimitata”.

Al termine dell’incontro il folto pubblico presente è stato allietato da una stupenda esibizione del “Gotha” del jazz della provincia di Caserta, ovvero da Pietro Condorelli alla chitarra, Andrea Ventriglia al saxofono, Ernesto Palange al basso e Raffaele Nicchio alla batteria, più altri musicisti intervenuti per una riuscitissima jam-session.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico