Aversa

Forza Italia, si rifà vivo il dualismo Ciaramella-Sagliocco

Ciaramella-SaglioccoAVERSA. E’ fronda all’interno del partito di maggioranza relativa nella città normanna. Ancora una volta Forza Italia si ritrova ad essere arroccata su posizioni diverse al proprio interno …

… e dietro sembrerebbe esserci l’eterno dualismo tra il sindaco azzurro Mimmo Ciaramella ed il suo collega di partito Giuseppe Sagliocco, consigliere regionale del partito del premier Silvio Berlusconi. Ad essere in disaccordo con le scelte della maggioranza del partito, questa volta i consiglieri comunali Alfonso Oliva e Carlo Amoroso che hanno scelto come “casus belli” il conferimento al consigliere forzista Domenico Campochiaro della delega ai servizi cimiteriali. Una scelta che per Oliva e Amoroso, al momento in silenzio stampa, non aveva alcuna ragion d’essere se non in un discorso più complessivo. Inoltre, al malessere dei due si aggiunge quello di Andreozzi (il primo degli eletti di Forza Italia) che non si presenta né alle sedute di consiglio comunale né alle riunioni di partito da quando non è riuscito ad ottenere per un suo fedelissimo il posto di assessore in occasione del passaggio dalla giunta tecnica a quella politica.

“Per quanto mi riguarda – ha affermato gettando acqua sul fuoco il primo cittadino – ho parlato nei giorni scorsi sia con Amoroso che con Oliva sulla scelta di Forza Italia di concedere una delega al consigliere Campochiaro. Loro si erano rizelati, pensando che dovesse essere fatto un discorso più ampio. Attualmente, si sta ragionando ed ho avuto l’assicurazione che domani (oggi per chi legge, n.d.r.) saranno presenti entrambi in consiglio comunale. I chiarimenti, invece, alla prima riunione utile del nostro partito. Del resto è normale che in una forza politica come la nostra, di grandi dimensioni, ci siano diversità di posizioni”.

Sulla stessa scia anche le dichiarazioni di Nicola Golia, segretario cittadino azzurro e già presidente del Consorzio GeoEco, secondo il quale: “Siamo di fronte a voci artatamente filtrate per un fisiologico risentimento da parte di due consiglieri o perché finalizzate ad un oscuro disegno. Certo, che in ogni famiglia è possibile avere diversità di vedute. Piuttosto, io evidenzierei che il partito gode di ottima salute, anche se non per merito nostro, a livello locale, ma nazionale. Infatti, in due giorni abbiamo raccolto oltre quattromila pre-iscrizioni al nascente Pdl. La delega assegnata a Campochiaro era stata decisa da tempo e pubblicamente all’interno di Forza Italia, perché Mimmo, vecchio consigliere, ha da sempre lavorato nel settore in maniera oscura, ma positiva. Insomma, non parlerei di dissociazione di Oliva e Amoroso, ma solo di naturale dialettica su temi specifici”.

Intanto, il sindaco, nella giornata di ieri avrebbe incontrato anche Andreozzi con l’intento di convincerlo ad essere presente nella seduta odierna del consiglio comunale e sembrerebbe esserci riuscito, nonostante lo stesso Andreozzi, con Verde e Marrandino farebbe parte della “cordata” che fa capo a Sagliocco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico