Aversa

Ad Aversa un “Punto Shop” dell’Unicef

Emilia NarcisoAVERSA.«Natale è il periodo più indicato per la solidarietà – a parlare è Emilia Narciso, presidentessa del Comitato Provinciale Unicef di Caserta – e noi dell’Unicef proprio in questo periodo cerchiamo di intensificare al massimo le nostre attività».

«Il territorio aversano, poi, – puntualizza Narciso – è sempre molto ricettivo ai nostri appelli. Da questi territori arriva oltre la metà dei fondi raccolti in tutta la provincia di Caserta ed il cinquanta per cento proviene dalle scuole». «E proprio le scuole sono le nostre interlocutrici preferite. Inizieremo sabato 12 dicembre – prosegue la presidentessa – con l’inaugurazione, in città, alle ore nello storico Palazzo Parente, di un nostro Punto Shop. All’inaugurazione parteciperanno i bambini del terzo e del quarto circolo didattico con i loro dirigenti scolastici Nicola Bonocore e Cecilia Amodio ed abbiamo avuto la disponibilità del Liceo Artistico di Aversa diretto dal dirigente Scolastico Giuseppe Manica che grazie alla creatività dei propri allievi parteciperà al nostro laboratorio per la creazione della ‘Pigotta’. Quest’anno, però, siamo riusciti a coinvolgere ben due istituti superiori quindi oltre all’artistico ci aiuteranno anche i ragazzi dell’Istituto Mattei. In questo caso gli studenti hanno chiesto alla dirigente scolastica, Paola Guma, di restare aperti nella giornata di domenica per vendere i nostri prodotti e le ‘Pigotte’. Bambole di pezza, interamente fatte a mano, che vendiamo ad un prezzo simbolico che garantisce la vaccinazione ad un bambino e che quindi chiamiamo anche bambola salva-bambini. Due scuole che si mettono assieme ed aprono al territorio – conclude Narciso – convogliando tutta l’energia positiva e la voglia di fare dei giovani nei nostri progetti di solidarietà. Questo è stato davvero un gran bel risultato».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico