Villa Literno

Strappati i manifesti di solidarietà a Saviano

Roberto Saviano VILLA LITERNO. La scorsa notte ignoti hanno strappato i manifesti di solidarietà allo scrittore Roberto Saviano affissi a Villa Literno in occasione dell’incontro promosso da Sinistra Democratica, in programma oggi a Castel Volturno.

I manifesti, dal titolo “Facciamo neri i camorristi” sono stati strappati e sostituiti con scritte ingiuriose nei confronti dell’autore di ‘Gomorra’. Il parlamentare dell’Italia dei Valori, Americo Porfidia, esprime “indignazione per l’episodio” e sottolinea: “Non è strappando dei manifesti che si ferma il risveglio delle coscienze libere e oneste. L’onda della legalità sarà più determinata di prima”.

uno dei manifesti strappatiAnche l’amministrazione comunale di Villa Literno si schiera apertamente e nettamente in favore di Roberto Saviano. Il sindaco Enrico Fabozzi ha immediatamente allertato il Comando di Polizia Municipale chiedendo che le scritte venissero cancellate e poi ha espresso la ferma condanna dell’episodio, bollato come “atto di inciviltà che non rispecchia il comune sentire della nostra comunità, parteciperemo alla manifestazione anticamorra per gridare questa verità con più forza”. “Sono convinto – continua il sindaco – che si tratta di una bravata di qualche ragazzino ignoranteche magari non sapeva come passare la serata. Conosco i miei concittadini e i loro sentimenti anticamorra, che del resto mi hanno apertamente manifestato in occasione dell’intimidazione che ho subito due anni fa”. In quella occasione migliaia di persone intervennero al consiglio comunale aperto e alle successive manifestazioni di solidarietà al sindaco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico