Villa Literno

Manodopera in nero: sequestrati cantieri edili

carabinieriVILLA LITERNO. Un’operazione straordinaria rivolta al controllo sulla regolarità occupazionale del personale e di contrasto all’impiego di manodopera clandestina quella condotta negli ultimi giorni sull’intero territorio della provincia di Caserta dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, …

… lo speciale reparto dell’Arma distaccato presso la Direzione Provinciale del Lavoro, guidato dal maresciallo capo Nicola Saponara, dagli Ispettori della locale Dpl e dai militari del Comando Provinciale dell’Arma. I controlli si sono concentrati verso quei settori dove più alto è il rischio di infiltrazioni del lavoro irregolare: l’edilizia, il commercio e il settore calzaturiero. Per il primo comparto, fra Casal di Principe, Villa Literno e Mondragone sono stati controllati e sottoposti a sequestro preventivo per carenti misure di sicurezza 6 cantieri edili per un valore complessivo di 2 milioni di euro. Su 24 lavoratori controllati ben 22 sono stati riscontrati totalmente “in nero”, fra questi 3 extracomunitari clandestini, di cui uno tratto in arresto per inosservanza del provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Denuncia a piede libero, invece, per i datori di lavoro che li avevano impiegati sprovvisti di permesso di soggiorno. Per l’impiego irregolare della manodopera, ai sequestri irrogati, hanno fatto seguito i provvedimenti di sospensione dell’attività di cantiere, con l’adozione di sanzioni amministrative ammontanti a 200mile euro a carico dei legali rappresentanti delle aziende controllate. I provvedimenti di sequestro e sospensione adottati potranno essere revocati previa regolarizzazione del personale irregolarmente occupato e messa a norma dei cantieri in relazione alle misure di sicurezza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico