Trentola Ducenta

Piove nelle scuole, interviene la giunta

scuolaTRENTOLA DUCENTA. A margine delle disfunzioni di questi giorni che hanno visto, merito anche delle abbondanti piogge abbattutesi sulla città, l’ordinanza emanata dal sindaco Nicola Pagano, …

… che ha chiuso momentaneamente la sezione delle Scuole Elementari di via Nuziale Sant’Antonio, interviene l’assessore comunale alla Scuola, da circa 20 giorni in carica, Vittorio Savino. “Tutte le nostre scuole non hanno vere e proprie tettoie, ma sono coperte da terrazzamenti, che l’usura del tempo e un malcostume inveterato di effettuare lavori non proprio a regola d’arte, associati all’incuria nel manutenere pozzetti di deflusso delle acque, mette a serio rischio. Appena insediati, ad inizio di questo mese, ci siamo preoccupati di fare un giro per le scuole cittadine raccogliendo indicazioni, nel giro era compresa anche la sezione staccata del Liceo Scientifico, che comunque si ritrova allocata in una struttura di proprietà comunale, a titolo completamente gratuito”. “Solo la settimana scorsa, subito dopo questa prima rilevazione, in tempi possiamo dire non sospetti, – continua l’Assessore – siamo andati ad affrontare una prima parte del problema con una delibera di Giunta che mette in campo circa 100mila euro per il rifacimento delle copertura della Scuola Media e della sezione della Direzione Didattica di via Nuziale Sant’Antonio, proprio quella dove nelle scorse ore vi sono state delle infiltrazioni. Uno sforzo importante, che cerca di chiudere fatti annosi, ma che richiede ulteriori sforzi per l’immediato futuro”. “Il bilancio 2009 andrà a prevedere ulteriori iniziative tese alla soluzione della maggior parte delle disfunzioni segnalateci e direttamente rilevate, ma un piano globale di riassetto dell’edilizia scolastica in città necessita sicuramente di interventi che la sola Amministrazione Comunale non può supportare”. “L’attenzione – conclude Savino – è comunque ai massimi livelli e almeno per il momento non si potrà che migliorare, anche con interventi di massima urgenza e di ripristino immediato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico