Trentola Ducenta

L’opposizione chiede le dimissioni di Pagano

Giuseppe Apicella TRENTOLA DUCENTA. “L’immobilità dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pagano ha raggiunto il limite della insopportabilità, tanto da essere incapace di gestire l’ordinario e di non saper in alcun modo orientare la vita di questa città”.

Inizia così il documento del gruppo di opposizione del centrodestra, composto dal capogruppo Giuseppe Apicella (nella foto) e dai consiglieri Michele Griffo, Raffaele Marino, G.Pellegrino, Luigi Perfetto e Luciano Sagliocco che, tutti assieme, chiedono le dimissioni del sindaco Nicola Pagano. “Nonostante il continuo valzer delle giunte comunali da egli incardinate (nell’arco di un anno e qualche mese ben tre) – continuano i consiglieri – lo stesso non è stato capace di offrire alcuna prospettiva politica ed amministrativa alla Città. Forse, mai come oggi la città vive la stagione del suo massimo degrado! Abbandonato dai suoi uomini che lo avevano sostenuto durante la campagna elettorale, pur di rimanere al governo della città, ha usato tutte le strategie per trovare nuove maggioranze e nuovi assessori. A lui non importa chi governa! A lui piace solamente essere il primo cittadino. Una fine già preannunciata durante la campagna elettorale perché la sua andata al governo non ha fatto altro che riproporre e rafforzare i dubbi e le incertezze denunciate a suo tempo. La nostra città merita qualcosa di più: merita soggetti capaci di realismo politico, senso di appartenenza, di lealtà democratica e di capacità professionali. Trentola Ducenta ha bisogno di un’amministrazione forte e capace di vera progettualità per far fronte ai molteplici bisogni dei cittadini. Un sindaco capace di governare con maggioranze politiche ben definite. Pertanto, – concludono – alla luce di quanto accade continuamente in città, chiediamo le dimissioni del sindaco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico