Trentola Ducenta

Consiglio: Pagano fronteggia due opposizioni

Nicola PaganoTRENTOLA DUCENTA. Consiglio Comunale con il “brivido” per la Giunta scelta da Nicola Pagano, che si presenta al suo primo vero e proprio banco di prova, dopo una serie di delibere anche coraggiose, ma che potrebbero avere ulteriormente infastidito le opposizioni attualmente presenti in seno al Consiglio.

Sì, ormai c’è da parlare di opposizioni, più che di opposizione, visto che contro Pagano e la sua maggioranza ex-Arcobaleno-Udc, ora si trovano gli avversari storici del gruppo Libertà con il Polo, dove sono sempre presenti i due lati della medaglia con Apicella-Griffo. C’è poi l’opposizione degli ormai ex alleati che fanno capo a Saverio Fabozzi e Nicola Russo, attualmente sospesisi dal Pd, il socialista Raffaele Di Lauro e Nicola Grassia dell’Italia dei Valori, due ex assessori ed il fratello di un terzo, Fabozzi, che di certo non cercano che appigli per attaccare la nuova e striminzita maggioranza. A tutto questo si aggiunga che anche tra gli uomini dell’Udc non soffiano venti di pace e il quadro è più che completo. In pratica la vecchia formazione di 14+1 uomini di maggioranza, contro sei di minoranza è oggi uno scontro che potrebbe essere anche di 12 contro 9, con la possibilità di un 11 contro 10, che incrinerebbe e non poco le sorti del futuro politico-amministrativo della città. Una spada di Damocle pericolosissima che al momento sarebbe in grado di raddrizzare solo Nicola Grassia, che nelle ultime ore pare essersi riavvicinato al sindaco, ma che comunque pone davanti a scenari che possono cambiare di votazione in votazione, a seconda della gradienza di questa o quella delibera. Il Consiglio di stasera vede all’ordine del giorno due importanti argomenti quali l’individuazione e le modalità di gestione del Servizio di Raccolta Rifiuti Urbani sulla scorta del recentissimo decreto legge del 6 novembre scorso e le variazioni di assestamento generale al Bilancio di Previsione 2008. Due argomenti dove si andrà a tastare il polso alle opposte fazioni con la non tanto remota possibilità di ritrovarsi di fronte a scenari nuovi , in grado di creare una ulteriore crisi, stavolta irreparabile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico