Teverola

Cimitero, il Consiglio approva ulteriore ampliamento

Municipio di TeverolaTEVEROLA. Nella seduta tenutasi venerdì scorso
il Consiglio comunale ha approvato il progetto di ulteriore ampliamento del
cimitero comunale, già oggetto di un primo intervento del genere portato a
termine di recente.

Sull’argomento si è astenuto dalla votazione il gruppo di
opposizione del Pdl, formato dal capogruppo Francesco Caputo e da Luigi
Menale
. “Ci sarebbe piaciuto votare a
favore di questo argomento
– ha spiegato Caputo – ma sussistono problemi di ordine politico sui quali non possiamo
chiudere un occhio. Sul cimitero è stato fatto un progetto di ampliamento, poi
una variante, adesso un ulteriore ampliamento, circa il quale non si comprende
se si tratti di un’altra variante oppure se sarà oggetto di un altro bando di
gara e di un altro appalto. Insomma, è modo di amministrare questo? Ad ogni
modo, è la dimostrazione che non sono stati fatti per bene i calcoli per tale
opera. Opera, tra l’altro, utilizzata dalla maggioranza in carica come
strumento elettorale. Nel 2004, un mese prima delle elezioni comunali fu
pubblicato il bando di assegnazione dei loculi e oggi, a 5 anni di distanza, i
cittadini non hanno ancora la proprietà dei manufatti. Ma, guarda caso, siamo
anche a 5 mesi dalle prossime elezioni comunali”.

Altro argomento all’ordine
del giorno era la sentenza del Tar Campania che ha imposto al Comune il
risarcimento per la famiglia Coppola, oggetto di un esproprio, per il quale
aveva presentato ricorso contro l’Ente. I giudici amministrativi, a fronte
della richiesta di 1 milione di euro, hanno invitato il Comune a fare un’offerta,
che lo stesso Ente ha espresso in 120mila euro. “Ecco un altro errore amministrativo. – ha commentato Caputo – Speriamo che la maggioranza non ne faccia un
altro simile nei confronti dei proprietari del vecchio Mulino Chirico nell’ambito
di quella sorta di acquisizione dell’area posta in essere. Se, infatti, i proprietari
del Mulino si rivolgessero al Tar non crediamo proprio che si accontenterebbero
di 120mila euro!”
.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico