Succivo

Pallavolo, Atellana sempre al comando

da sin. Belardo e ColellaSUCCIVO. L’Atellana Volley conserva la vetta della classifica seppur “in condominio” con l’Edil Tutto, e aggiunge un altro mattone nella corsa verso la salvezza.

Nell’ultimo match casalingo, gli atellani superano 3-1 (25-16, 26-28, 25-16, 25-19) la Pallavolo Ercolano consolidando l’eccellente stato di forma di tutta la squadra. Nel prossimo impegno di campionato, il team di Andrea Donelli dovrà vedersela contro il Netgroup Volley di Salerno nel primo scontro diretto della stagione. Tornando alla sfida del “Palavolley” di Succivo, i padroni di casa soffrono solo nel secondo e tiratissimo set per poi andare a vincere in scioltezza i restanti due tempi di gioco. Nella gara contro i vesuviani assente il centrale Di Giacinto, e in non perfette condizioni il libero Salvatore Belardo ma recuperabile per Salerno, con il trainer atellano che deve far di necessità virtù lanciando nella mischia il giovane Federico Cretella, il quale ripaga la fiducia del proprio coach sfoderando un’ottima prestazione. Da porre l’accento sulle ottime prove di Giuseppe Di Pasquale, Giuseppe Colella e Antonio Russo, bene anche l’alzatore Francesco Langella che ha dettato i tempi giusti agli schiacciatori, i quali sotto rete non hanno fallito un colpo.

La giovane squadra atellana del presidente Giovanni Santoro continua a stupire, ma come a fine gara ha dichiarato il trainer dell’Atellana Volley: “Siamo solo all’inizio del campionato l’itinerario che porta alla salvezza è ancora lungo e irto di difficoltà. L’importante è non perdere mai la concentrazione e soprattutto l’umiltà. Nel prossimo impegno”.

Mister Donelli aggiunge: “Andremo a far visita ad una squadra molto forte e ben attrezzata. Dai miei ragazzi mi aspetto risposte importanti non solo nel risultato finale. Voglio vedere un Atellana che sta crescendo anche sotto l’aspetto della personalità. Ripetere la prestazione di Sorrento contro il Meta non sarebbe male. L’Atellana è un gruppo formato prevalentemente da molti giovani che si stanno cimentando per il secondo anno in questa categoria. Il progetto della società è fondamentalmente basato su un cammino che non mira solo al risultato in termini agonistici o di classifica, bensì, formare l’atleta e l’individuo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico