Sant’Arpino

Pezzella nuova presidente della Pro Loco

Aldo PezzellaSANT’ARPINO. Eletto domenica mattina, nel corso della riunione degli organismi direttivi, il nuovo Presidente della Pro Loco di Sant’Arpino.

La scelta del successore di Franco Pezone, che come annunciato da tempo, ha protocollato nei giorni addietro le proprie dimissioni, è ricaduta su Aldo Pezzella (nella foto), socio della Pro Loco dal 1992 e già componente del consiglio direttivo. Pezzella che ha ringraziato “tutti per la fiducia accordatami” ha manifestato a chiare lettere l’intenzione “di voler proseguire nella strada intrapresa da tempo e di voler rendere la Pro Loco sempre di più un punto di riferimento culturale per la comunità santarpinese”. Dal canto proprio l’ex presidente Pezone, subentrato all’indomani della scomparsa del compianto Giovanni Pezzella per “traghettare” l’associazione, in un documento ha rendicontato sul proprio operato.

“Il giorno 8 settembre 2007– ha specificato l’ex numero uno del sodalizio – all’atto della mia nomina a Presidente della Pro Loco, avevo preso un impegno morale e civile con tutti i soci dell’associazione, impegno che in questi mesi ho cercato di onorare e portare a termine nel migliore dei modi possibili. Accettando la carica di Presidente risposi al richiamo del cuore, al richiamo di tanti anni di impegno in favore della Pro Loco, con la serenità e la determinazione di chi ha sempre messo a disposizione dell’Associazione, ed in maniera del tutto gratuita, le competenze acquisite nel corso degli anni collaborando come figura di riferimento del mondo delle Pro Loco in ambito provinciale, regionale e nazionale e non ultimo con l’Ufficio Nazionale di Servizio Civile Unpli. Quello che più mi preme oggi, e da ciò nasce l’esigenza di formalizzare questi passaggi, è la ferma volontà di non vedere disperso l’impegno che dal 2004 ad oggi permette di vedere la Pro Loco di Sant’Arpino quale sede di realizzazione del Servizio Civile. Il sito web è operativo e continua a migliorare grazie all’impegno dei volontari del servizio civile che sono diventati nuovamente una risorsa strategica per la Pro Loco. La Pinacoteca d’Arte Contemporanea è nuovamente fruibile, certo c’è ancora molto da fare, ma è aperta e funziona. Oggi dopo un anno di impegno oscuro ma efficace ed incisivo, la Pro Loco è ritornata in equilibrio, le esposizione debitorie sono state azzerate e tutti i crediti vantati sono stati incassati, la situazione amministrativa è sotto controllo. Quindi, ritengo che il compito di traghettare la Pro Loco in ‘mari più tranquilli’ sia stato pienamente raggiunto. Formalizzo le mie dimissioni da Presidente ritenendo il mio compito pienamente esaurito ed auguro alla Pro Loco le migliori fortune”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico