Sant’Arpino

Pd: “Le false promesse della giunta Di Santo”

Il gruppo consiliare del PdSANT’ARPINO. In un
volantino fatto distribuire dalla locale sezione del Partito Democratico si
torna sulle “false promesse e sugli
impegni non mantenuti da parte della Giunta Di Santo”
.

In particolare, il
volantino, in maniera sintetica, richiama l’attenzione dei cittadini su sei
questioni:

Global-Service-Missing:
Una “coincidenza” fa apparire questa società in concomitanza con la
costituzione di “Alleanza Democratica”, guidata dal Di Santo. Manifesti giganti annunciano nuove prospettive occupazionali.
Tali messaggi si intensificano con l’avvicinarsi del voto elettorale. Ad
elezioni avvenute e con l’insediamento della Giunta Di Santo, della Global
Service non si hanno più notizie!

Indennità
di carica – 104.000 euro all’anno:
Dopo aver promesso amministratori a
“costo zero” si deliberano immediatamente l’indennità di carica con un costo
maggiore rispetto alla passata Amministrazione di circa 20.000 euro all’anno!

Rifiuti-Raccolta differenziata scomparsa:
Dopo aver promesso l’avvio della raccolta differenziata per il 1 giugno, poi
settembre, infine ottobre, l’Amministrazione è stata inserita nella lista nera
del Commissariato come Comune inadempiente!

Multiservizi – “Longa manus” e atti negati: Avevano detto che si
trattava di una società inutile e che avrebbe finito con l’essere solo un
“carrozzone clientelare”. L’8 novembre tengono un convegno pubblico, tessono le
lodi della Società per annettersi un merito non loro e non danno alcuna
spiegazione della loro gestione molto “riservata”, poco trasparente e negando
perfino un elementare diritto di democrazia con la negazione di tutti gli atti
e i provvedimenti richiesti dal Gruppo consiliare del Partito Democratico!

Incarichi esterni : Ovvero dopo aver
promesso mai più incarichi e consulenze ad esterni hanno già affidato incarichi
e consulenze esterne e mortificando le professionalità locali dopo averle
illuse!

Politica Urbanistica – Cosa succede?: Revocato il Puc,
revocato il Piano di Zona, abrogata la Commissione Condono, missing per la
Commissione edilizia, tutto il potere nelle mani di un “gruppo” a discapito
della trasparenza e della democrazia!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico