Maddaloni - Valle di Maddaloni

Sorpreso dalla polizia a spacciare cocaina: arrestato

Angelo SaccoMADDALONI. La Squadra Mobile di Caserta, guidata dal vicequestore aggiunto Rodolfo Ruperti, ha arrestato per detenzione di stupefacenti il pregiudicato Angelo Sacco, 41 anni, nativo di Maddaloni, ma residente a Cervino.

I poliziotti, nell’ambito dei consueti servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti, nel transitare lungo la statale 265 in località “Ponte di Maddaloni”, notavano un’autovettura con due persone a bordo che si fermava nei pressi di un chiosco bar. I due occupanti venivano riconosciuti come abituali assuntori di stupefacenti, pertanto, con discrezione, gli agenti effettuavano a distanza una attività di osservazione ipotizzando che i due fossero in attesa di qualcuno. Dopo alcuni minuti, effettivamente, giungeva sul posto una Bmw alla cui guida si trovava proprio Angelo Sacco che, sebbene non risulta pregiudicato per illeciti in materia di stupefacenti, è noto per le sue frequentazioni con i locali ambienti criminali. Gli investigatori notavano che uno dei giovani saliva a bordo della vettura di Sacco, sedendosi al lato anteriore passeggero e, attesi alcuni minuti, mentre i due confabulavano, ritenendo che fosse in atto una cessione di droga, intervenivano bloccando Sacco, che stringeva ancora nel pugno della mano un piccolo involucro termo-saldato contenente della polvere bianca, mentre il passeggero si accingeva a consegnargli alcune banconote, evidentemente il corrispettivo delle dosi di droga. I poliziotti, ammanettato Sacco, a seguito della perquisizione della sua auto, prima rinvenivano 12 involucri termo-sigillati all’interno di una tasca dei pantaloni mentre altri 11 venivano trovati in una scatoletta per mentine nascosta sotto il bracciolo centrale della vettura.

Considerato il significativo quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuta venivano immediatamente effettuate perquisizioni domiciliari presso due abitazioni nella disponibilità di Sacco, in una delle quali, all’interno di uno stanzino, venivano recuperati ulteriori 35 grammi di cocaina e materiale plastico per il confezionamento delle dosi, nonché cinque proiettili inesplosi calibro 7,65 ed uno spazzolino per la pulizia di armi corte.

Nel complesso, quindi, venivano sequestrati a carico di Angelo Sacco quasi 50 grammi di cocaina, come confermato dal “narcotest”, e pertanto lo stesso veniva tratto in arresto in flagranza per la detenzione e cessione di stupefacente. Venivano sequestrati anche gli oltre 3mila euro rinvenuti nel portafogli dell’uomo, ufficialmente disoccupato, e la vettura utilizzata per le sue illecite attività.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico