Maddaloni - Valle di Maddaloni

Letizia (Mfl): “Meno partiti e libero mercato”

Movimento LibertarioMADDALONI. “E’ di questi giorni la notizia che il sindaco di Maddaloni ha annunciato le dimissioni, anche se per avere conferme dobbiamo attendere una ventina di giorni, ma certo è che il problema politico di questo direttivo di diessini e margheritini è divenuto un problemone”.

Così esordisce Domenico Letizia, del Movimento Fiamma Libertaria, nel commentare la crisi politico-amministrativa a Maddaloni. “Forse – continua – se tutto viene confermato si andrà alle elezioni, ed ecco, già sento alzare proposte di nuove alleanze e di liste civiche dirette dai ‘classici’ e nessuna proposta strettamente politica ed economica.Maddaloni è una città che potrebbe divenire qualcosa di buono, certo ora non lo è per niente, ma solo se tutto inizia a girare su due paroline molto conosciute, poco capite e mai applicate:Mercato & No Partiti. Si, parlo proprio di mercato, quel mercato che fa paura tanto ai comunisti che in questa città hanno sostenuto proprio Farina. Parlavo di Mercato, si, esistono tanti negozi, piccole attività commerciali e imprenditoriali e il nostro compito deve essere quello di capire come far girare l’economia al miglior modo (compito nostro, lasciamo perdere i politici)”.

Due sono gli obiettivi da centrare, secondo Letizia: Sostenere gli imprenditori che lottano contro la camorra eattuare una forte politica di detassazione e libertà imprenditoriale”.

“Maddaloni per vivere ha bisogno di economia, di mercato non di partiti, – aggiunge l’esponente del Mfl – se si andrà alle elezioni la miglior scelta è l’astensione, questo comune meno governa meglio è. Stiamo a vedere fin dove il clientelismo è intrinseco in questa città. Di problemi ce ne sono ma quello che voglio far passare è che i politici di questa città sono delle ‘non risorse’ e certamente non aiutano per niente le aziende e lo sviluppo imprenditoriale, non votiamoli e diveniamo protagonisti, ecco di cosa ha bisogno Maddaloni”. Esprimendo “gioia per la caduta (forse) di Farina”, Letizia risollevala questione dell’anagrafe degli eletti: “Non ne ho più sentito parlare, come mai?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico