Maddaloni - Valle di Maddaloni

Albania, militare di Maddaloni ferito in incidente stradale

 TIRANA. Nel corso delle missioni di peacekeeping l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Può trattarsi di un Ied (ordigni che vengono fatti esplodere al passaggio di un mezzo militari) oppure per un incidente automobilistico a causa delle pessime condizioni stradali.

Per quest’ultima causa sono rimasti feriti gravemente due giovanissimi militari facenti parte del Contingente che opera in Kosovo. Uno di essi è di Maddaloni. Si tratta del Caporal Maggiore Pietro Iannucci, di Maddaloni (Caserta),e del caporale Pellegrina Caputo, 23 anni, nativa di Atripalda (Avellino), coinvolti, nella tarda mattinata di oggi, in un incidente automobilistico avvenuto a Librazhd, in Albania, a circa trenta chilometri dal confine macedone. La notizia è stata diramata dallo Stato Maggiore della Difesa, organismo delle tre Forze Armate, al cui vertice c’è il Generale Vincenzo Camporini. I due militari, rimasti entrambi “seriamente feriti”, sono stati immediatamente soccorsi dai commilitoni che li hanno trasportati e ricoverati presso il locale ospedale civile. I familiari dei militari sono stati avvisati dell’accaduto dai superiori dei due giovani. Entrambi i soldati, in servizio presso il 6° reggimento trasporti di Budrio (Bologna), fanno parte del contingente italiano che opera in Kosovo, nell’ambito della Multinational Task Force West. L’automezzo sul quale viaggiavano faceva parte di un convoglio logistico partito dal porto albanese di Durazzo alla volta della base del contingente italiano di Pec. Nessun altro veicolo è stato coinvolto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico