Italia

Soru si dimette da governatore della Sardegna

Renato SoruCAGLIARI. Il presidente della Regione Sardegna Renato Soru ha consegnato ieri in tarda serata la sua formale lettera di dimissioni al presidente del Consiglio regionale Giacomo Spissu dopo che era stato bocciato a scrutinio palese un emendamento da lui voluto alla nuova legge Urbanistica.

Queste le sue dichiarazioni a caldo: “Non occorre governare a tutti i costi. Quella coerenza – ha osservato, riferendosi al voto contrario all’emendamento della Giunta sull’urbanistica – rischiava oggi di venir meno. Per questo ho dovuto segnare un distacco dalla mia maggioranza. Se non ci saranno soluzioni diverse si andra’ a votare fra domenica e lunedi’ 22 e 23 febbraio”. Nel caso di conferma della decisione, Soru siè impegnato a nominare il vicepresidente che negli ultimi sessanta giorni prima delle elezioni anticipate, in base alle legge statutaria, dovrà gestire l’ordinaria amministrazione della Regione. La naturale scadenza della consiliatura avrebbe infatti portato i cittadini a votare a giugno ma, come prevede la nuova legge statutaria regionale approvata proprio durante quest’ultima amministrazione, dopo la presentazione formale delle dimissioni Soru dovrà confermare o meno in aula la decisione tra il ventesimo ed il trentesimo giorno dalla presentazione dell’atto, ovvero tra il 15 dicembre e Natale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico