Italia

Imprenditore italiano ucciso in Brasile. In Venezuela rapita 21enne

 Belo HorizonteROMA. Un imprenditore italiano, Carmine Sacco, è stato ucciso in un
agguato con otto colpi di pistola a Belo Horizonte, in Brasile.

Il cognato della vittima, Gino Negro, ha riferito di aver appreso la notizia da un
imprenditore italiano amico della vittima. Sacco, che produceva
componenti meccaniche e lavorava nel circuito Fiat, era in società con un
imprenditore brasiliano dal quale aveva ricevuto minacce che non aveva esitato
a denunciare alla polizia locale. Si trovava nella capitale dello stato Minas
Gerais per affari ed è stato freddato in un agguato davanti al suo garage.

Intanto,
una studentessa di ingegneria, Vanessa
Farina Riccione
, originaria di Gallinaro, in provincia di Frosinone, è
stata presa in ostaggio ieri da un commando armato a Caracas, in Venezuela. Da
quanto si è appreso, sembra che la 21enne è stata prelevata con la forza da
quattro uomini armati, che per il momento non hanno richiesto ancora alcun
riscatto ai familiari. Il suo è l’88° rapimento nel solo stato di Zuia dall’inizio
dell’anno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico