Italia

Camorra, Saviano: via dall’Italia al più presto

 Roberto SavianoCASERTA. RobertoSaviano, l’autore di “Gomorra”, se ne andrà dall’Italia prima possibile, probabilmente all’inizio del 2009.

A confermarlo lo stesso scrittore in un’intervista al quotidiano britannico ‘Guardian’. “Una volta all’estero, invece, dovrei essere al sicuro, anche senza una protezione giorno e notte. Anche se quando la Camorra ti condanna a morte, la sentenza difficilmente può essere revocata, ma solo posticipata”. A Saviano e al suo libro, va il merito di aver focalizzato l’attenzione sulla camorra in Campania, dapprima ritenuta dall’opinione pubblica nazionale come un mero “fatto locale” mentre si tratta di un’organizzazione criminale che ha ramificazioni in tutto il mondo. Nella lunga intervista telefonica, il giornalista, John Hooper ricorda come ormai sia diventato assai difficile incontrare Saviano o addirittura concordare un’intervista telefonica. Dopo le ultime minacce, il livello di sicurezza attorno allo scrittore è cresciuto e lo stesso spiega: “Se all’inizio pensai di potercela fare e avevo accettato che questo era il mio destino, adesso mi sta facendo impazzire. Vivere come un animale trasforma le persone in animali, si diventa diffidenti e si pensa che le persone vogliono ingannarti, ti trasformi in un invidioso della libertà altrui, di tutti coloro che sono stati zitti mentre tu hai avuto la forza o la stupidità di parlare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico