Italia

7 novembre 1980, Mimmo Beneventano ucciso ad Ottaviano

Mimmo Beneventano Accadde Oggi. Mimmo Beneventano è un giovane medico, solo 32 anni, consigliere comunale del Partito Comunista Italiano, il suo comune è quello di Ottaviano in provincia di Napoli.

E’ la vittima della camorra del 7 novembre del 1980, ucciso sotto la propria abitazione mentre stava salutando la madre. Viveva nel regno di Raffaele Cutolo e fu una delle primissime vittime uccise dal sistema di malaffare organizzato dal “professore”. Mimmo si era ribellato contro il muro dell’omertà e del silenzio, ma aveva anche fatta tutta sua la lotta contro i palazzinari e l’invasione di cemento ad Ottaviano. Una figura certamente scomoda, da eliminare. Ad Ottaviano in suo ricordo nasce l’Associazione degli studenti contro la camorra e pochi giorni dopo la sua morte si tiene una marcia anticamorra per ricordarlo, in testa c’è il segretario del Partito Comunista della Campania, si chiama Antonio Bassolino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico