Italia

10 novembre 1871, Stanley ritrova Livingstone in Africa

Henry Morton StanleyAccadde Oggi. L’Inghilterra è certamente una delle nazioni che ha espresso il maggior numero di personaggi dell’avventura moderna.

Tra questi un posto d’onore spetta sicuramente ad Henry Morton Stanley, giornalista e scrittore nato nel Galles nel 1841, ma fin da bambino con una vita segnata. Abbandonato dalla madre, ormai vedova, all’età di 6 anni in un orfanatrofio, a soli 17 anni si imbarca per l’America. Non ha neanche un soldo, ma lavora sulla nave come mozzo ed approda a New Orleans. Comincia da subito a lavorare in un giornale e a 26 anni lo ritroviamo giornalista del New York Herald. Diventa corrispondente dalla Turchia prima e quindi dall’Africa, dove segue le guerre abissine. Nel 1869 parte per una missione importante, deve ritrovare il missionario scozzese David Livingstone, altro grande esploratore della storia moderna. Effettua una delle spedizioni più ricche mai viste, con ben 2000 portatori. Il 10 novembre del 1871, dopo circa due anni di ricerche, nella località di Ujiji, sul lago Tanganica la sua celebre frase tutta anglosassone “il dottor Livingstone suppongo”, aveva di fronte il ricercato Livingstone e con lui completò il viaggio che li portò a determinare che non vi era alcun collegamento tra il fiume Nilo e il lago Tanganica . Continuerà le sue esplorazioni girando in lungo e largo l’Africa, risalendo il fiume Congo fino alla sua foce. Tornato alla sua Inghilterra, riceverà il titolo di Sir.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico