Gricignano

Consiglio, nasce la “super-maggioranza”

da sin. Guida, Iuliano e MorettiGRICIGNANO. 15 a 2 per Lettieri. Non èuna “goleada”bensì il nuovo rapporto tra maggioranza e opposizione nel consiglio comunale di Gricignano, emerso in occasione della seduta di martedì mattina. video

Dalla crisi, che aveva portato alle dimissioni del sindaco Andrea Lettieri (ritirate durante l’assise), la maggioranza è uscita, dunque, non solo ricompattata ma rafforzata da tre “new entry”. In primis, Carmine Froncillo e Tonino Guida, quest’ultimo subentrato in assise al posto del dimissionario capogruppo di “Alternativa”, Carmine Della Gatta. I due esponenti del Pd, il primo già consigliere di minoranza, il secondo ex vicesindaco nella passata amministrazione Lettieri, hanno ufficialmente aderito alla maggioranza, all’interno della quale si è anche costituito il gruppo del Partito Democratico, formato da sette componenti: il sindaco Lettieri, il presidente del consiglio comunale Giovanni Di Foggia, gli assessori Giuseppe Barbato, Andrea D’Angelo e Francesco Di Luise, e gli stessi Froncillo e Guida, con Froncillo capogruppo.

Tonino GuidaRafforzato anche il gruppo dell’Udc: il consigliere Giuseppe Iuliano, come già annunciato, ha aderito allo scudocrociato, già formato dal vicesindaco Francescantonio Russo, dall’assessore Giacomo Di Ronza e dal capogruppo Nicola Lucariello. A completare la maggioranza il gruppo Udeur, composto dal capogruppoLuigi Autiero e da Luigi Diretto, e gli indipendentiGiuseppe Buonanno e Nicola Cristiani.

All’opposizione, gli unici “superstiti” sono Antimo Verde (La Destra) e l’ex sindaco Andrea Moretti (Sdi). Proprio Moretti ha aspramente criticato le vicende che hanno caratterizzato la crisi in seno alla maggioranza: “Visto quello che è accaduto, credo che forse era meglio azzerare tutto e far tornare i cittadini alle urne”. L’ex sindaco non ha risparmiato critiche nemmeno nei confronti del dimissionario capogruppo Della Gatta: “Mi sono candidato nella lista ‘Alternativa’ e finora l’ho rappresentata in consiglio, ciò nonostante né Della Gatta né altri mi hanno informato delle dimissioni”.

da sin. Moretti e Di RonzaPer quanto concerne l’ordine del giorno, approvato anche il punto da cui era scaturita la crisi: la vendita della nuda proprietà dei terreni Peep, situati nei pressi della Us Navy, per la quale quattro consiglieri di maggioranza avevano chiesto un parere tecnico-legale prima dell’approvazione. Secondo quanto spiegato dall’assessore alle finanze, Giacomo Di Ronza, la valutazione dei terreni è di 44 euro al metro quadro che, calcolati per 530mila metri quadri oggetto di vendita, fanno circa 24 milioni di euro che entreranno nelle casse del Comune. Grazie a questa somma sarà possibile estinguere il debito di 1 milione e 644mila euro, riguardante lo sforamento del Patto di Stabilità e gli arretrati con l’Acquacampania, relativamente alle acque di depurazione. Si eviterà, dunque, il dissesto finanziario dell’Ente. Inoltre, si pensa all’estinzione di alcuni mutui e alla riduzione di qualche tributo, come la Tarsu. L’utilizzo della restante, e consistente, somma sarà poi oggetto di un programma che la maggioranza sarà chiamata a stilare.

 Andrea Lettieri

Consiglio Comunale 1° Parte

Consiglio Comunale 2° Parte

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico