Esteri

Crisi Thailandia, tremila passeggeri bloccati a Bangkok

 BANGKOK (Thailandia). Il generale Anupong Paochinda, influente comandante dell’esercito tailandese, ha chiesto al governo di sciogliere il parlamento e convocare al più presto nuove elezioni.

Il generale ha anche chiesto ai dimostranti dell’Alleanza popolare per la democrazia (Pad) di interrompere le proteste e l’occupazione dell’aeroporto di Bangkok. Secondo Paochinda, solo con l’indizione di nuove elezioni si potrebbe riuscire a mettere fine alla crisi politica del paese: “Questo non è un golpe, – ha detto in conferenza stampa il generale – il governo ha ancora piena autorità, questi passi sono il modo per risolvere il problema che ha fatto precipitare il paese in una profonda crisi”. Immediata la replica del premier Somchai Wongsawat, che ha respinto l’invito. Intanto, dallo scalo sono stati evacuati quasi per intero i circatremila turisti bloccati, fra i quali una cinquantina di italiani, con l’ausilio dei pullman.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico