Esteri

Al Zawahri a Obama: “Cameriere negro dei bianchi”

Al ZawahriUn nuovo video messaggio di Al Zawahri è stato diffuso dalla casa di produzione Al-Sahab e si rivolge al neo presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Il messaggio audio, dal titolo‘E” andato via Bush e ora viene Obama’, è stato diffuso su siti webjihadisti. Le parole del numero due di Al Qaeda fanno da sfondo alle immagini di Malcom X contrapposte a quelle di Obama con personalità ebraiche. Proprio su questo paragone Al Zawahri accusa il nuovo presidente di essere “un negro (o servo) di casa” e una persona “disonorevole”, colpevole di aver tradito le sue origini musulmane appoggiando Israele. Secondo lui Obama è l’opposto di Malcom X, che può essere considerato uno dei “rispettabili neri americani”, poiché rientra in quella categoria, citata anche dallo stesso Malcom X in un suo celebre di corso, dei “camerieri negri a servizio dei bianchi” che si oppongono ai “neri dei campi che se vedono al casa del padrone bruciare, gioiscono”.

“

Mi congratulo con i musulmani perché ora gli americani hanno capito di aver perso in Iraq. -afferma Al Zawahiri nel messaggio – Ho deciso di lanciare alcuni messaggi in occasione dell”elezione di Obama a presidente degli Stati Uniti nonostante da anni era chiaro che stavano perdendo, Bush ha voluto proseguire in questa guerra. Con l”elezione di Obama il popolo americano ha annunciato la sua preoccupazione per la politica intrapresa da Bush. Ora che sei diventato presidente ti aspettano le conseguenze del fallimento e dei crimini da voi commessi – ha detto il vice di Osama bin Laden -. Il fallimento in Iraq tu lo hai gia riconosciuto, mentre quello in Afghanistan è stato riconosciuto dai tuoi generali. Un”altra cosa che voglio dirti riguarda quando hai detto che vuoi ritirarti dall”Iraq e mandare le truppe in Afghanistan – ha proseguito al-Zawahiri -. Questa politica è destinata al fallimento. Come se tu non conoscessi la storia della nazione islamica e il destino di chi ha lanciato campagne militari contro le sue terre. Sembra che tu sia ancora prigioniero della stessa mentalità che gli americani hanno avuto nei confronti degli arabi e dei musulmani. La nazione islamica ha sentito le tue dichiarazioni nei confronti di Israele e ha capito che tu hai assunto una posizione ostile nei confronti dei musulmani. Tu sei rappresentante degli oppositori americani come Malcom X, sei nato da un padre musulmano, ma hai scelto di stare tra le fila dei nemici dei musulmani e di eseguire la preghiera degli ebrei pur dicendo di essere cristiano. Malcom X nacque da padre cristiano – conclude il numero due di Al Qaeda – ma Allah lo ha fatto diventare musulmano e a condannare i crimini degli americani contro i diseredati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico