Monte Santa Croce

Centrale termoelettrica a Presenzano, ‘No’ di Grimaldi

Massimo GrimaldiPRESENZANO. Il Ministero dell’Ambiente dice sì alla realizzazione di una Centrale termoelettrica a Presenzano: Grimaldi porta in Consiglio regionale la protesta dei cittadini.

Nel Question time di Martedì prossimo, 11 Novembre, (In diretta alle 15 su www.denaro.tv), Massimo Grimaldi, presidente del Gruppo federato Nuovo Psi-MpA in Consiglio regionale, chiederà al Presidente Bassolino e all’assessore all’Ambiente, Walter Ganapini, di produrre un atto deliberativo in cui si dichiarano raggiunti gli obiettivi programmatici di soddisfacimento del deficit energetico per l’area macro-costiera centro- settentrionale, visto che la centrale termoelettrica di Sparanise è attualmente funzionante, scongiurando la realizzazione di una centrale termoelettrica a ciclo combinato da circa 400MW in un territorio, dove già insiste una delle più grandi centrali idroelettriche europee. “Già nel 2004 – spiega Grimaldi – anno in cui è iniziato l’iter per la realizzazione del progetto, la Giunta regionale aveva affermato che, nel caso di esito positivo della valutazione di impatto ambientale, la centrale di Sparanise avrebbe soddisfatto il fabbisogno energetico della zona in cui rientra il bacino dell’Alto Casertano, quindi anche il territorio di Presenzano, senza bisogno di ulteriori insediamenti. A questo punto, mi sembra indispensabile che la Regione ribadisca questa presa di posizione per scongiurare la costruzione di una centrale termoelettrica, che potrebbe danneggiare ulteriormente l’agricoltura, dopo i gravi cambiamenti del microclima – certificati con indagini della Coldiretti – prodotti dall’aumento dell’umidità causati dalla centrale idroelettrica Enel già attiva a Presenzano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico