Cesa

Servizio Civile, il Comune presenta quattro progetti

Antimo Dell’Omo CESA. “Differenziamoci”, “La scuola comincia a casa”, “E.Motion” e “Galassia Libro”. Sono questi i quattro progetti presentati dal comune di Cesa all’ufficio regionale per il Servizio Civile.

Si compie così il secondo step, dopo quello dell’accreditamento del comune, riguardante la presentazione e l’organizzazione dei progetti per il servizio civile. I quattro progetti abbracciano diversi ambiti e puntano l’attenzione soprattutto sul sociale, la cultura, l’ambiente e la comunicazione. Si va quindi da “Differenziamoci” progetto atto alla sensibilizzazione della cittadinanza sulla raccolta differenziata dei rifiuti, al progetto “E.Motion” che si propone di promuovere ed incentivare l’informazione rivolta ai giovani, passando per “La scuola comincia a casa” incentrato sull’assistenza e “Galassia Libro” per la valorizzazione e l’arricchimento della biblioteca.

“Questi quattro progetti – ha spiegato l’assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Antimo Dell’Omosono stati elaborati tenendo conto delle caratteristiche del nostro comune e delle aree in cui intendiamo maggiormente incidere nel prossimo futuro. Essi sono il frutto di un lavoro di squadra – ha continuato l’assessore – che si è avvalso della collaborazione di esperti del settore quali Salvatore Coppola dell’Amesci e Nicola Ferrante, delegato regionale del servizio civile, ai quali va il mio personale ringraziamento e quello dell’intera amministrazione comunale”.

Ora i quattro progetti sono al vaglio della Regione per ottenere l’approvazione e passare così alla fase di attuazione. “Tutto quello che c’era da fare è stato fatto e non resta che attendere l’approvazione dei nostri progetti da parte dell’ufficio del servizio civile regionale” ha confermato fiducioso l’assessore Dell’Omo ribadendo anche che “sia l’opportunità del Servizio Civile, sia i quattro progetti presentati saranno oggetto di incontri rivolti ai giovani nei quali si daranno tutte le spiegazioni e informazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico