Cesa

Scuola, si è insediata la commissione mensa

Commissione MensaCESA. Si è insediata, presso il Comune di Cesa la Commissione Mensa. Eletta presidente Antonietta Ferrante, rappresentante dei genitori degli alunni.

L’organismo è stato voluto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo De Angelis, in particolare dall’assessore delegato all’Istruzione Stefano Verde, con l’obiettivo di tutelare i bambini della scuola materna che usufruiscono del servizio di refezione scolastica, il tutto al fine di garantire agli stessi un pasto salutare e di qualità. La commissione è composta da cinque rappresentanti dei genitori, oltre a Ferrante ci sono Giovanna Lepre, Immacolata Autiero, Luisa Cuozzo e Arianna Marino; dall’assessore all’istruzione, dal medico responsabile del controllo di qualità dottor De Martino, dalle insegnanti Ermelinda Maria Agrippino e Carolina Levita e da un rappresentante della ditta appaltatrice del servizio, ed è supportata dalla referente del Comune Enza Bortone, responsabile della verbalizzazione delle sedute.

Commissione MensaAll’organismo consultivo spetta la verifica della qualità del servizio di ristorazione scolastica, attraverso un monitoraggio dell’attività, con controlli periodici presso il refettorio della scuola e presso il centro di cottura. I membri della commissione attraverso la stesura di una scheda, controlleranno il livello di pulizia e il rispetto delle norme igieniche; la gradibilità dei pasti da parte dei bambini ed eventuali anomalie come un sotto o sopradosaggio delle porzioni. Al termine delle rivelazioni la Commissione potrà proporre al Comune eventuali interventi migliorativi. Non a caso lo spirito dell’iniziativa, ha sottolineato l’assessore Verde, è di rendere la gente, in questo caso i genitori degli alunni, partecipe delle problematiche che li riguardano da vicino e di giungere a scelte condivise.

Intanto, già venerdì scorso, la Commissione Mesa ha avviato la sua attività con una prima visita di verifica presso la scuola materna. Durante il controllo sono stati concordati con la ditta di ristorazione una serie di accorgimenti a cui la stessa dovrà attenersi. Infine, è stato predisposto un piano di visite presso la scuola per i dovuti controlli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico