Caserta

Tragedia Eldo, cordoglio del presidente provinciale el Coni

Michele De Simone CASERTA. Dopo essersi recato al Palamaggiò per esprimere al presidente della Eldo Juvecaserta, Rosario Caputo, i sensi del più vivo cordoglio degli sportivi casertani per il tragico lutto che ha colpito la società, il presidente del Comitato Provinciale Coni di Caserta Michele De Simone

… ha sottolineato il dolore dell’intera struttura sportivadi Terra di Lavoro per la scomparsa di tre tesserati, impegnati in una trasferta agonistica, e cioèEmanuela Gallicola, appassionata dirigente del settore giovanile della Juve edesemplare responsabile provinciale del minibasket presso la Federazione Italiana Pallacanestro, Gianluca Noia, viceallenatore della formazione under 15, e Paolo Mercaldo giocatore della stessa squadra. Medesimi sentimenti di cordoglio il dirigente Coni ha manifestato per la scomparsa, nella stessa circostanza, di Luigi Mercaldo, papà del cestista della Juve.

“Una morte – ha proseguito De Simone – che ci ha colpito profondamente non solo per la diretta conoscenza degli scomparsi, ma anche per averne apprezzato sino alla vigilia del tragico evento il loro impegno a favore dello sport, espresso con entusiasmo e dedizione e, soprattutto, con quello spirito di servizioa disposizione della comunità, consapevoli anche delle problematiche che ogni volontario si trova a vivere nelsuperare ostacoli, affrontare sacrifici e, talvolta,ritrovarsi in condizioni di pericolo”. “Nel mentre presso la nostra sedein via Colombo è stata esposta la bandiera olimpica a mezz’asta in segno di lutto – conclude il presidente del Coni – ed in attesa delle iniziative per onorare la memoria degli scomparsi, da intraprendere con le locali istituzioni e la società sportiva di appartenenza, ma anche con i familiari delle vittime, cui rivolgiamo lasolidarietà più sentita e commossa,preghiamo per la salute degli altri due tesserati feriti in modo grave, nello stesso incidente stradale, e cioè i giovanissimi giocatori Rosario De Felice e Andrea Turino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico