Caserta

“Terra di Lavoro”, Magliocca si appella al Prefetto

Giorgio Magliocca CASERTA. Accesso agli atti di “Terra di Lavoro spa”. Il capogruppo di An Giorgio Magliocca chiama in causa il Prefetto di Caserta Ezio Monaco.

In un esposto inviato ieri all’ufficio Territoriale di Governo della Provincia di Caserta il capogruppo di Alleanza Nazionale lamenta la non possibilità di accedere agli atti della società interamente pubblica, di proprietà al 100% della Provincia di Caserta. La querelle è nata dopo lo scandalo delle assunzioni eccellenti effettuate presso la società “Terra di Lavoro spa”. La questione si è riproposta ieri mattina quando il direttore generale della Provincia, ingegner Alessandro Diana, ha fatto sapere al capogruppo Magliocca che la funzione di controllo sulla società “Terra di lavoro spa” può essere esercitato attraverso l’organismo di controllo istituito presso la Direzione Generale dell’Ente ai sensi della delibera n. 154 del 20 ottobre 2008. “L’escamotage trovato dall’amministrazione provinciale di Caserta – ha dichiarato Magliocca – mortifica il ruolo dei consiglieri provinciali oltre che viola l’articolo 113-bis del Decreto Legislativo 267 del 2000. Ho chiesto a sua eccellenza il Prefetto di intervenire su tale delicata vicenda considerato che l’atteggiamento ostruzionistico dell’amministrazione provinciale coincide non casualmente con le inchieste che il gruppo di An in provincia di Caserta sta portando avanti da qualche settima sulle assunzioni eccellenti effettuate presso ‘Terra di Lavoro spa’ in violazione delle procedure dettate dal Decreto Legge 112 del 2008 laddove, appunto si afferma che, anche per le società interamente pubbliche, devono essere adottate le stesse procedure di assunzione previste per gli enti pubblici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico