Caserta

Scuola, al “Ruggiero” campagna di prevenzione incendi

Adele Vairo CASERTA. L’Istituto Comprensivo “A. Ruggiero”, in collaborazione con il Wwf, promuove una manifestazione sul tema: “Campagna di sensibilizzazione alla prevenzione degli incendi boschivi 2008-2009”, …

… che si terrà mercoledì 5 dicembre, con inizio alle ore 10, nella palestra della sede centrale della scuola in via Trento. L’evento, particolarmente significativo, acquista ulteriore peculiarità perché viene realizzato solo in due scuole della Provincia di Caserta. Interverranno: dottoressa Flora Della Valle, Dirigente Settore Tecnico Amministrativo Provinciale Foreste di Caserta – Regione Campania; professoressa Adele Vairo (nella foto), Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “A. Ruggiero” di Caserta; dottor Raffaele Lauria, Presidente Wwf Caserta. E’rivolto agli alunni, ai genitori e a tutto il personale scolastico del “Ruggiero”. Si articola in due momenti: un convegno informativo, che sarà introdotto dal Dirigente Vairo e una dimostrazione con i mezzi specializzati, eccezionalmente in mostra nel cortile della scuola, coordinata dal geometra Domenico De Lucia. Nell’occasione sarà presentato in anteprima assoluta il progetto del Wwf “Generazione clima”.

“L’incontro – dichiara il Dirigente scolastico Vairo – ha lo scopo di sensibilizzare gli studenti e le loro famiglie sul valore ecologico ed economico dei boschi e quindi sull’importanza della loro salvaguardia. La finalità di questa iniziativa – conclude il Dirigente scolastico – è quella di fornire appropriati strumenti di riflessione sull’importanza della salvaguardia del verde e collaborare in maniera fattiva con gli Enti prepostialla prevenzione e spegnimento degli incendi(Regione , C.f.S., VV.FF)”.

“I boschi – dichiara Renato Perillo del Wwf Caserta – contribuiscono in maniera sostanziale al mantenimento degli equilibri idrogeologici, forniscono riparo a moltissime forme animali e vegetali. La scelta di iniziare questo percorso nel mese di dicembre è strategica. Infatti in estate è troppo tardi per fare prevenzione e sensibilizzazione, ed inoltre è difficilefare cultura mentre lecolline bruciano alle nostre spalle. Partendo adesso con la nostra opera di sensibilizzazione – conclude Perillo – contiamo anche di poter avere tante piccole ‘vedette’ che, mentre sono in vacanza al mare e in montagna, possano collaborare fattivamente e con coscienza alla salvaguardia di un bene così prezioso quale è il bosco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico